VENETO | Val di Zoldo “Comune delle Dolomiti Unesco”: quando un cartello fa la differenza e aiuta la promozione

images/stories/varie_2018/Dolomiti_ValDi_Zoldo.jpg

Dopo Auronzo anche il Comune di Val di Zoldo “certifica” in Veneto la qualifica di luogo iscritto nel Patrimonio dell’Umanità con un cartello stradale. L’opportunità è quella offerta dalla Fondazione Dolomiti Unesco, che ha richiesto alla Commissione nazionale italiana per l’Unesco l’autorizzazione per l’utilizzo dei loghi da parte delle singole amministrazioni.

 

(TurismoItaliaNews) Un cartello può fare la differenza. Se all’interno dei propri confini c’è un Patrimonio dell’Umanità perché non dirlo a chiare lettere? Gli amministratori dei Comuni che hanno questo onore (e questo onere) lo hanno compreso e stanno cogliendo l’opportunità. Quella del Comune di Val di Zoldo, il secondo in Veneto a dotarsi del cartello dopo Auronzo, è stata una scelta dettata dalla consapevolezza di voler dare un contenuto preciso alle parole: “The Dolomites Unesco World Heritage”.

“Si tratta infatti di una sorta di medaglia che va legittimata sul campo, attraverso l’impegno a sostenere e promuovere quei valori paesaggistici che hanno motivato il riconoscimento – spiegano dalla Fondazione - e allora l’altro cartello, quello posto appena sotto, diventa un’ulteriore precisazione: ‘Villaggio degli alpinisti’, una qualifica che il Comune di Val di Zoldo ha ottenuto insieme ai Comuni limitrofi di Zoppè di Cadore e Cibiana di Cadore e che certifica proprio la volontà di offrire (tramite l’adesione alla rete dei Villaggi degli alpinisti) un turismo ecosostenibile, incentrato sulla tutela dell’ambiente, la cura del territorio, la capacità di trasmettere ai visitatori la propria cultura e la propria storia”.

L’opportunità di dotarsi del cartello è offerta a tutti i Comuni che all’interno dei loro confini possono vantare una parte del Bene Unesco. La Fondazione ha scritto alle singole amministrazioni comunale per comunicare un’occasione da cogliere. Durante l’inaugurazione del cartello ad Auronzo, l’assessore al Turismo della Regione Veneto, Federico Caner aveva affermato: “Più che una funzione segnaletica questa targa ha un valore divulgativo, non indica una demarcazione ma un legame e testimonia l’orgoglio e la consapevolezza di chi vive qui di appartenere a uno dei luoghi più affascinanti al mondo, non a caso considerato Patrimonio dell’Umanità”.

Per saperne di più
dolomitiunesco.info
comune.valdizoldo.bl.it

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...