Yin-Yang: Vietnam tra cielo e terra, un popolo orgoglioso del proprio Paese, pronto ad accogliere (con Asiatica) 7 milioni di turisti

images/stories/vietnam/HanoiHoanKiemLago.JPG

Giovanni Bosi, Hanoi / Vietnam

Quale modo migliore di andare alla scoperta del Vietnam se non affidandosi ad un operatore vietnamita? E’ quello che abbiamo sperimentato con Asiatica Travel, il tour operatore locale fondato nel 2001 con sede principale ad Hanoi e uffici di rappresentanza in tutto il Paese oltre che in Laos, Cambogia e Thailandia. Un’autentica scoperta l’organizzazione di questo operatore, praticamente tutto al femminile, con un centinaio di addetti ed una grande voglia di creare servizi su misura per i viaggiatori italiani.

 

(TurismoItaliaNews) La punta di diamante di Asiatica Travel, al numero 91 di Nguyen Chi Thanh Street, nella capitale Hanoi, è la giovane Thu Phuong, marketing executive, che avendo studiato all’Università Orientale di Napoli e lavorato nella città partenopea, conosce bene gusti, esigenze e tendenze dei viaggiatori italiani. Proprio l’esperienza vissuta nel Belpaese, si traduce ora nella messa a punto di viaggi classici oppure su misura nella penisola indocinese, con particolare attenzione ovviamente al Vietnam. In effetti è dal 2008 che Asiatica Travel lavora sull’Italia, paese dal quale l’incoming è in forte crescita, tanto da aver spinto le autorità governative ad abolire – insieme ad altre cinque nazioni europee - il pagamento del visto, nel contesto di un’azione di consolidamento della crescita, con Hanoi che punta ad accogliere nel 2016 ben sette milioni di turisti. Un obiettivo neppure troppo complicato, se si considera che il Vietnam – grande il doppio dell’Italia, con 90 milioni di abitanti (di cui i ¾ sono giovani e giovanissimi) – in un panorama internazionale decisamente complicato è in grado di assicurare con la sua stabilità oltre che con la sua enorme biodioversità ambientale e una storia affascinante e altrettanto complessa, una situazione ideale per un viaggio diverso dal solito.

Una delle porte della Cittadella di Hue. Qui sotto un piccolo tempio buddista sulla riva del lago Hoan Kiem, ad Hanoi. In alto: il sole sorge nella baia di Halong

Essere in Vietnam si rivela davvero un’esperienza a tutto tondo, in cui il fattore umano – grazie alle qualità e ai sorrisi del popolo vietnamita – è il valore aggiunto. “Per noi è importante trasmettere agli italiani l’impegno e la dedizione con cui lavoriamo – ci spiega la signora Thu Phuong – il Vietnam è un Paese straordinario e accanto alle mete più conosciute vi sono luoghi che meritano di essere scoperti anche attraverso viaggi su misura. Si può visitare il nostro Paese in piccoli gruppi o magari in 2 persone, definendo un percorso pensato in base alle aspettative di ciascun viaggiatore”.

Asiatica Travel, da questo punto di vista, è una sorta di “macchina di guerra”: l’azienda è organizzata per sezioni che curano i rapporti con i clienti di ciascun Paese. Per l’Italia vi sono addette che hanno studiato in Italia e che ce la mettono tutta per assicurare al potenziale cliente tutta la chiarezza necessaria per chi si appresta ad arrivare da 8.000 km di distanza. Asiatica si è già guadagnata una reputazione eccellente nel turismo in Indocina e viene raccomandata da molte guide internazionali come Routard e Lonely Planet, ma a ben guardare è la soddisfazione finale delle migliaia di viaggiatori la migliore testimonial della serietà e della professionalità dell’operatore. L’entusiasmo (e l’amore per l’Italia!) che abbiamo potuto toccare con mano sono un fattore non secondario. Così come la cura del dettaglio: dalle guide agli autisti, alla scelta dei veicoli per gli spostamenti, degli hotel e dei ristoranti; i trasferimenti interni avvengono con Vietnam Airlines (Sky Team, lo stesso di Alitalia). Non solo: il tour operator sostiene anche progetti di aiuto e sostegno ai villaggi ubicati in zone svantaggiate del Paese, con l’invio di materiale didattico e sanitario che spesso viene donato pure dagli italiani.

Gli uffici di Asiatica Travel ad Hanoi. Sopra: Thu Phuong, marketing executive, con il collaboratore Angelo Truong

Patrimonio Indocina

Un fiume grande e possente attraversa tre Stati dell'Indocina: il fume Mekong. Una storia condivisa, a volte vicina, a volte lontana, ha modellato la ricchezza cultura ed unica di Vietnam, Laos e Cambogia. Sempre più, i viaggiatori hanno sognato di scoprire queste terre in un unico viaggio. Con questo viaggio in Indocina di 17 giorni, Asiatica Travel consente di far avverare questo sogno: dallo splendore dei templi di Angkor alle acque smeraldine della Baia di Ha Long fino alla romantica città di Luang Prabang, si può scoprire lo splendore dell'Indocina.

E comunque si fa presto a dire Vietnam. Questo Paese asiatico è talmente immenso che pensare di vedere tutto in una volta è praticamente impossibile. Un buon motivo per tornare di nuovo, scoprendo zone diverse. Sulla Rotta del Mandarino si possono scoprire le più belle località ed i più affascinanti paesaggi da Nord a Sud attraversando il Centro del Paese. Dopo la visita della capitale Hanoi, brulicante di vita, si può andare a sud per scoprire le meravigliose grotte a Ninh Binh costellate di cave di pietra calcarea. La magia del viaggio continua tra le splendide acque smeraldine della Baia di Halong, dove si prova l'esperienza unica di trascorrere una notte a bordo di una tipica giunca in legno. E poi due siti riconosciuti dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità: la Città Imperiale di Hue, situata sulle rive del poetico "Fiume dei Profumi" e l'antica città di Hoi An, il più vivace porto commerciale del Sud Est Asiatico. Fino ad arrivare alla moderna Sai Gon, l’attuale Ho Chi Minh, per poi raggiungere il delta del Fiume Mekong, famoso anche per i suoi mercati galleggianti.

Con la sua forma di dragone, con una lunga linea costiera che si estende da nord a sud, il Vietnam ha differenti culture e panorami. Il tour “Il leggendario Dragone” è stato dunque pensato per chi vuol conoscere il Paese in un viaggio approfondito, toccando anche la pittoresca Tam Coc, detta la Ha Long sulla terra, e Nha Trang, con le sue spiagge bianche e soffici.

Tai-Chi all'alba nella splendida baia di Halong, patrimonio Unesco: ginnastica salutare di primo mattino. In alto: la cucina vietnamita è uno straordinario esempio di cultura orientale

Ma Vietnam significa anche mare: “Se per troppo tempo il suo nome è stato associato alla guerra, oggi il Paese intende riaffermarsi come una terra ricca di culture variopinte e panorami mozzafiato, con montagne ripide, risaie lucenti, spiagge incantevoli ed isole nascoste” chiosa la signora Thu Phuong. Come non crederle?

 

Asiatica Travel
A1203, Edificio M3-M4, 91 Nguyen Chi Thanh Str
Dong Da Distretto - Hanoi, Vietnam
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.– tel. (84-4) 6 266 2816

 

Nel nord-est del Vietnam per scoprire spettacolari panorami e i popoli Tay, Nung e Pathen 

 

Un caffè bollente sui tetti di Hoi An, il pittoresco antico porto sul fiume Thu Bon

 

Cosa resta del Vietnam di Ho Chi Minh? Hanoi pronta a ruggire nell’economia del sud-est asiatico

 

Yin-Yang: Vietnam tra cielo e terra, un popolo orgoglioso del proprio Paese, pronto ad accogliere (con Asiatica) 7 milioni di turisti

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...