Conio d'argento per il Castello del Buonconsiglio: moneta da 5 euro per Trento per la serie “Italia delle Arti”

images/stories/numismatica/2017ItaliaTrento.jpg

C'è il Castello del Buonconsiglio sulla moneta d'argento da 5 euro che l'Italia dedica a Trento nell'ambito della serie “Italia delle Arti”. Composto da costruzioni di epoca diversa, spiccano Castelvecchio, il nucleo più antico, e Torre Aquila, con il celebre “Ciclo dei Mesi”, uno splendido affresco del tardo Medioevo che rappresenta il fluire delle stagioni. L'incisione è realizzata da Silva Petrassi, artista della Zecca dello Stato.

 

(TurismoItaliaNews) Il Castello del Buonconsiglio è il più vasto e importante complesso monumentale della regione Trentino Alto Adige. Dal secolo XIII fino alla fine del XVIII residenza dei principi vescovi di Trento, è composto da una serie di edifici di epoca diversa, racchiusi entro una cinta di mura in una posizione leggermente elevata rispetto alla città. Castelvecchio è il nucleo più antico, dominato da una possente torre cilindrica; il Magno Palazzo è l’ampliamento cinquecentesco nelle forme del Rinascimento italiano, voluto dal principe vescovo e cardinale Bernardo Cles (1485-1539); alla fine del Seicento risale invece la barocca Giunta Albertiana.

All’estremità meridionale del complesso si trova Torre Aquila, che conserva all’interno il celebre Ciclo dei Mesi, uno dei più affascinanti cicli pittorici di tema profano del tardo Medioevo. Soprattutto per la presenza di vasti cicli di affreschi, di straordinario interesse è l’apparato decorativo interno, realizzato dai vescovi in prevalenza nel periodo tardo-medioevale e in quello rinascimentale. Dopo la fine del principato vescovile (1803) il castello venne adibito a caserma; restaurato, nel 1924 divenne sede del Museo Nazionale e dal 1973 appartiene alla Provincia autonoma di Trento. Attualmente è il polo principale di un sistema museale formato da cinque castelli, fra i più suggestivi e prestigiosi del territorio trentino: a quello di Trento fanno riferimento il Castello di Stenico, nelle Valli Giudicarie, Castel Beseno, nella Valle dell’Adige, fra Trento e Rovereto, Castel Thun, in Valle di Non e Castel Caldes in Val di Sole.

Il dritto della moneta da 5 euro propone una composizione di elementi del primo nucleo del Castello del Buonconsiglio di Trento, detto Castelvecchio, e della Torre d’Augusto; sul rovescio c'è una composizione di scene e particolari decorativi del Castello del Buonconsiglio di Trento, tratti dagli affreschi del ciclo dei mesi di Torre Aquila del Maestro boemo Venceslao. La moneta in argento 925 pesa 18 grammi ed ha un diamentro di 32 millimetri; è in versione “proof” (fondo a specchio) e la tiratura è di 3.000 pezzi. Prezzo di vendita 50 euro, in distribuzione dal 18 settembre 2017.

Per saperne di più
Castello del Buonconsiglio
via Bernardo Clesio, 5 - 38122 Trento
tel +39 0461-233770
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.buonconsiglio.it

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...