La sinfonia dell’acqua nella natura lussureggiante: ecco i Laghi di Plitvice, il parco della Croazia patrimonio Unesco

images/stories/croazia/PlitviceParco02_PhitvickaJezeraPark.jpg

Angelo Benedetti, Croazia

In migliaia di anni le acque che scorrono sul calcare e sul gesso hanno depositato barriere di travertino, creando dighe naturali che a loro volta hanno dato vita ad una serie di splendidi laghi, grotte e cascate. Processi geologici che continuano ancora oggi, mentre intorno le foreste accolgono orsi, lupi e molte specie rare di uccelli. Questo miracolo della natura sono i Laghi di Plitvice (Plitvička Jezera), il più antico parco nazionale della Croazia, dichiarato Patrimonio dell’umanità.

 

(TurismoItaliaNews) Compie 70 anni il più celebre e visitato parco della Croazia, nelle Alpi Dinariche: stretto tra la catena montuosa della Mala Kapela e la Lička Plješivica, suddiviso tra la Contea della Lika e di Segna e della Contea di Karlovac, il parco sfodera ben 16 laghi e da una miriade di specchi d’acqua più piccoli, che originano le cascate chiamate Sastavci verso il fiume Korana, annoverati tra i più bei panorami naturali della Terra. Il compleanno dell’istituzione di Plitvička Jezera coincide con il 40° anniversario dell’inserimento nel Patrimonio Unesco, voluto per tutelare un territorio unico di circa 300 chilometri quadrati con scorci di grande suggestione: una cascata alta 78 metri, i laghi più grandi Proscansko e Kozjak, nonché innumerevoli cascatelle, stagni e sentieri che si riflettono sull’acqua di color smeraldo. Un valore unico ed universale in questo luogo di straordinaria bellezza ha sempre attratto gli amanti della natura.

La sinfonia dell’acqua nella natura lussureggiante: ecco i Laghi di Plitvice, il parco della Croazia patrimonio Unesco (foto Plitvicka JezeraPark)

La sinfonia dell’acqua nella natura lussureggiante: ecco i Laghi di Plitvice, il parco della Croazia patrimonio Unesco (foto Plitvicka JezeraPark)

“Il parco è prevalentemente coperto da una vegetazione boschiva e in misura minore da prati – ci spiegano dal Parco - la parte turisticamente più attraente, quella lacustre, occupa un po’ meno dell’1% della superficie complessiva. Differente per substrato geologico e condizioni idrogeologiche, il sistema lacustre è articolato in Laghi Superiori (Gornja) e Laghi Inferiori (Donja). I dodici Laghi Superiori, creatisi su rocce dolomitiche impermeabili, sono Prošćansko (jezero), Ciginovac, Okrugljak, Batinovac, Veliko jezero, Malo (jezero), Vir, Galovac, Milino (jezero), Gradinsko (jezero), Burget e Kozjak. I Laghi Superiori (Gornja) sono più grandi ed hanno rive più frastagliate e docili rispetto a quelle dei Laghi Inferiori. Questi ultimi (Milanovac, Gavanovac, Kaluđerovac e Novakovića Brod) giacciono invece sulla roccia calcarea permeabile delle pareti di una gola molto stretta. Riversano la loro acqua, tramite imponenti cascate sull’alveo del fiume Korana, che scorre nella vallata sottostante”.

E qui si è abitato fin dalla preistoria: “Queste terre ricche d’acqua, foreste, flora e fauna, con tanti rifugi naturali e una grande varietà orografica – sottolineano ancora dal Parco - hanno da sempre favorito l’insediamento e la vita dell’uomo. Tra i motivi di una così antica presenza umana, c’era anche la necessità di controllare il traffico sull’importante via di comunicazione che collegava le regioni continentali a quelle adriatiche”. In epoca preistorica, queste terre erano abitate dagli Japodi, che le governarono dal XII al I secolo a.C., finché arrivarono i Romani”.

La sinfonia dell’acqua nella natura lussureggiante: ecco i Laghi di Plitvice, il parco della Croazia patrimonio Unesco (foto Plitvicka JezeraPark)La sinfonia dell’acqua nella natura lussureggiante: ecco i Laghi di Plitvice, il parco della Croazia patrimonio Unesco (foto Plitvicka JezeraPark)

La sinfonia dell’acqua nella natura lussureggiante: ecco i Laghi di Plitvice, il parco della Croazia patrimonio Unesco (foto Plitvicka JezeraPark)

La sinfonia dell’acqua nella natura lussureggiante: ecco i Laghi di Plitvice, il parco della Croazia patrimonio Unesco (foto Plitvicka JezeraPark)

I laghi di Plitvice attirano visitatori da tutto il mondo: nel 2018 sono stati oltre 1,7 milioni (grazie anche alle strutture ricettive della zona, quattro hotel e due campeggi) per un parco accessibile a piedi, in treno e in barca, aperto tutto l’anno e che mette a disposizione otto diversi tour sul lago, quattro sentieri escursionistici e la Maratona di Plitvice a giugno, con percorsi di 42 e 21 km, sezioni di 5 km e una gara per bambini. All’interno l’uso della bicicletta non è consentita, anche se per gli amanti delle due ruote esiste una rete di piste ciclabili nelle aree dei laghi di Plitvice e Rakovica. In inverno slittini e sci sono messi a disposizione dal Parco, e dal 2018 c’è pure il pattinaggio su ghiaccio.

Francobolli. Il 70° anniversario dell’istituzione del Parco, avvenuta nel 1949, è stato sottolineato dalla Croazia anche con l’emissione di 4 francobolli stampati in minifogli e anche riuniti in foglietto e proposti pure in libretto; i dentelli sono firmati dai designers Ivana Vucic e Tomislav-Jurica Kacunic con le immagini di Mario Romulic, Drazen Stojcic e Ivo Pervan.

Per saperne di più

I francobolli che la Croazia dedica ai Laghi di Plitvice, patrimonio Unesco (emissione 2019) 

foto Plitvicka Jezera Park

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...