Partnership Unesco - Royal Commission for AlUla per condividere con il mondo il patrimonio culturale dell’Arabia Saudita

images/stories/arabia_saudita/AlUla14.jpg

 

Il nuovo accordo firmato a Parigi, fa parte del piano inclusivo di sviluppo culturale di Royal Commission for AlUla e Unesco per coinvolgere le comunità locali e globali, con una tabella di marcia volta a presentare il patrimonio fisico e immateriale dell’Arabia Saudita e di AlUla sulla scena globale. La partnership stabilisce un nuovo parametro di riferimento nella conservazione del patrimonio culturale, nello sviluppo dell’educazione e delle competenze, nella natura e nelle arti creative ad AlUla e spalanca al patrimonio culturale dell’Arabia Saudita.

 

(TurismoItaliaNews)  La Royal Commission for AlUla (Rcu) ha firmato una partnership strategica a lungo termine con l’Unesco per preservare e promuovere un paesaggio culturale di straordinaria importanza naturalistica e storica nel nord-ovest dell’Arabia Saudita. L’accordo, firmato presso la sede dell’Unesco a Parigi, accelera la rinascita culturale e socioeconomica in corso ad AlUla, proteggendo ulteriormente i suoi siti storici, naturali e culturali, nonché la sua cultura locale, promuovendo lo sviluppo di competenze e il trasferimento di conoscenze fra esperti di tutto il mondo che si uniscono agli sforzi di Rcu per trasformare AlUla in una destinazione di riferimento per patrimonio, natura, arte e cultura. La partnership è stata firmata dal Principe Badr bin Abdullah Al-Saud, governatore di Rcu e ministro della Cultura dell’Arabia Saudita, con Audrey Azoulay, direttore generale dell’Unesco, la Principessa Haifa AlMogrin, Ambasciatore, Delegazione Permanente dell’Arabia Saudita all’Unesco, e Amr AlMadani, ceo di Rcu.

Partnership Unesco - Royal Commission for AlUla per condividere con il mondo il patrimonio culturale dell’Arabia Saudita

Partnership Unesco - Royal Commission for AlUla per condividere con il mondo il patrimonio culturale dell’Arabia Saudita

“La relazione tra l’Arabia Saudita e l’Unesco si basa su una lunga storia che risale al 1946, quando il Regno divenne uno Stato membro della nostra Organizzazione. Oggi, la cooperazione con il Regno dell’Arabia Saudita sta facendo un altro importante passo avanti con lo scopo di supportare una grande trasformazione della regione di AlUla” ha detto Audrey Azoulay, direttore generale dell’Unesco. “È la visione del principe Mohammed bin Salman, Principe Ereditario dell’Arabia Saudita, di trasformare AlUla in una destinazione globale per patrimonio, natura, arti e cultura – ha commentato da parte sua il Principe Badr bin Abdullah Al-Saud - la firma di questo primo accordo, oggi unico nel suo genere, è un altro momento significativo nel nostro viaggio verso il raggiungimento di queste ambizioni e nell’ulteriore sviluppo di un rapporto duraturo che esiste tra Arabia Saudita, Rcu e Unesco. Allineata con i piani della Vision 2030 dell’Arabia Saudita e gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, questa partnership collegherà il passato, il presente e il futuro di AlUla sfruttando il potere dell’istruzione, della scienza e della cultura nel fungere da catalizzatore per un modello di sviluppo sostenibile e un cambiamento duraturo.”

AlUla racconta 200.000 anni di storia dell’evoluzione umana. È stata sede di antiche civiltà, tra cui i dadaniti, i lihyaniti e i nabatei che hanno lasciato la loro impronta indelebile nell’area, chiaramente conservata nelle grandi tombe scavate nelle montagne. La partnership implementerà iniziative basate sulla conoscenza per trasformare in modo sostenibile e responsabile il paesaggio culturale e naturale di AlUla rendendo questa vasta area del nord-ovest dell’Arabia Saudita il più grande museo vivente al mondo. Lo sviluppo del sito renderà questa regione una destinazione unica, con una popolazione locale culturalmente ricca che ha il potere di interagire con i visitatori e ispirarli attraverso il racconto di storie accadute. I principali accademici da tutto il mondo saranno invitati a esplorare AlUla attraverso opportunità immersive, progettate per svelare i segreti di antiche lingue e società che sono racchiuse nel tempo.

Partnership Unesco - Royal Commission for AlUla per condividere con il mondo il patrimonio culturale dell’Arabia Saudita

Partnership Unesco - Royal Commission for AlUla per condividere con il mondo il patrimonio culturale dell’Arabia Saudita

Rcu lavorerà al fianco dell’Unesco e di esperti globali su programmi chiave tra cui:
-Memory of the World, incentrato sulla conservazione del patrimonio documentale.
-Unesco-Kingdoms Institute Fellowships Programme (programma di borse di studio) per la ricerca, la conservazione, la promozione e la trasmissione del patrimonio culturale.

AlUla, il gioiello nella corona del patrimonio culturale dell’Arabia Saudita, è parte della Vision 2030 del Regno per sviluppare il suo vasto potenziale culturale, turistico ed economico. L’Unesco e l’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile di Vision 2030 sono strategicamente allineati per promuovere l’istruzione, la cultura e la scienza come potenti basi per stimolare opportunità economiche, creazione di posti di lavoro e crescita.

Partnership Unesco - Royal Commission for AlUla per condividere con il mondo il patrimonio culturale dell’Arabia Saudita

Partnership Unesco - Royal Commission for AlUla per condividere con il mondo il patrimonio culturale dell’Arabia Saudita

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...