Oltre 150mila turisti per le festività natalizie in Israele, è Gerusalemme la città con la più alta crescita

images/stories/israele/GerusalemmeSantoSepolcroEdicola02.jpg

Sono migliaia i turisti che da tutto il mondo arrivano in Israele per le festività natalizie. Il ministero del Turismo ha organizzato navette gratuite tra Gerusalemme e Betlemme per consentire ai fedeli la partecipazione alle funzioni natalizie previste in tutto il Paese, dalla città santa fino a Nazareth.

 

(TurismoItaliaNews) "Israele sta vivendo in questo momento uno straordinario boom di turismo e il 2018 vedrà numeri davvero eccezionali – ha commentato il ministro del turismo Yariv Levin - raggiungeremo il record assoluto di 4 milioni di turisti in arrivo entro la fine dell'anno e La Terra Santa darà il benvenuto a tutti i turisti che giungeranno a visitarla”. Autobus partono dalla fermata "Carta Parking" ubicata di fronte alla Porta di Giaffa e vicino al Mamilla Boulevard e si fermano vicino all'ingresso del Monastero di Mar Elias e all'incrocio di Rosmarin, prima di proseguire verso Betlemme attraverso il Rachel Crossing. Lo stesso percorso è previsto per il rientro. Il Minstero del Turismo ha abbellito con splendide decorazioni questo tradizionale percorso. La scorsa settimana il ministero del Turismo ha poi ospitato il tradizionale ricevimento annuale di Natale per i membri della Chiesa e di Terra Santa.

Il ministro del turismo Yariv Levin ha condiviso i saluti stagionali con gli ospiti invitati e i membri delle differenti confessioni cristiane. Hanno partecipato all'evento anche membri della diplomazia e rappresentanti del settore del turismo religioso e del pellegrinaggio.

Secondo le statistiche pubblicate dal ministero del turismo, oltre la metà dei turisti che hanno visitato Israele nel 2018 erano cristiani. Di questi, circa il 19% si è definito come pellegrino. Il ministero stima che circa 150.000 di tutti i turisti a dicembre siano pellegrini cristiani. Il 56% dei circa i 4 milioni di turisti che hanno vistato Israele nel 2018 erano cristiani, così stimati: l'80% evangelici, che comprendono il 21% di tutti i turisti cristiani e il 12% di tutti i turisti, mentre il 21% provenivano dalla chiesa tradizionale e afroamericana. Tra gli ortodossi, il 71% appartiene alla Chiesa ortodossa russa e il 29% agli ortodossi greci.

Il 19% di tutti i visitatori di Israele ha definito il pellegrinaggio come la finalità del loro viaggio in Israele. La stragrande maggioranza di tutti i visitatori cristiani visita Gerusalemme, con circa il 40% che visita anche Tel Aviv-Giaffa. “I siti più visitati dai cristiani (in ordine decrescente) risultano essere la Chiesa del Santo Sepolcro, il quartiere ebraico, il Muro Occidentale, la Via Dolorosa, il Monte degli Ulivi, Cafarnao e la Chiesa dell'Annunciazione. "Straordinario è il pellegrinaggio verso Israele dall'Italia e sempre continua con il mondo del turismo religioso la nostra viva e vivace collaborazione" ha sottolineato Avital Kotzer Adari, direttore dell'Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo in Italia.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...