Genova e il mare, la città rivela la sua straordinaria unicità a partire dal Porto Antico e dal Galata Museum

images/stories/liguria/Genova_MuseoGalata08_PhComuneGenova_StefanoGoldbergPublifoto.jpg

Giovanni Bosi, Genova

Genova e il mare? Un amore antico. Qui tutto parla di Mediterraneo, lo ricordano persino i nomi delle strade del cuore storico della città. Ma anche le tradizioni, i suoi palazzi, i suoi personaggi, il suo modo di vivere. E pure il suo modo di mangiare. Questa città straordinaria, da scoprire e riscoprire, è una sorpresa dietro l'altra, spesso addiritura anche per i genovesi. Per capirla non si può non attardarsi nel Porto antico, quello che Renzo Piano ha ridisegnato e riqualificato, rendendolo nuova estensione della zona vecchia. E le suggestioni non mancano...

 

(TurismoItaliaNews) A ben guardare il Porto Antico è il luogo con cui si ha il primo approccio con Genova, ancora oggi. E inevitabilmente il pensiero tenta di ricostruire il brulicare dei marinai, degli scaricatori, dei carrettieri, ma anche degli ufficiali, dei signori e passeggeri di riguardo delle navi approdate o degli emigranti in fila per salire sui piroscafi pronti a salpare l'ancora per l'esperienza del grande viaggio in America, Brasile e Argentina.

Tutta la storia della città è passata per questo luogo. E dunque anche la nuova storia della città non poteva che ripartire da qui.

“Una Genova mercantile riaffiora nelle strade, un medioevo lontano è ancora presente nella vita quotidiana – ci spiega Barbara Cudia, che a Genova propone tailor-made tours - navi addossate alle mura cittadine, circondate da una moltitudine di persone, camalli, carbonini, schiavi, notai, armatori pronti agli affari, allo scarico, alla movimentazione".

L'area del Porto Antico è il simbolo del rinnovamento cittadino, “restituita” alla città come spazio “da vivere”, sede di eventi e vera attrattiva per i turisti. “Oggi questi spazi sono diventati la cittadella dell’intrattenimento e del tempo libero, per i genovesi e per i turisti” chiosano dal Comune di Genova. D'inverno o d'estate, di giorno o di notte, a partire da qui Genova sfodera tutto il suo fascino di città nobile e accogliente, orgogliosa della sua storia quanto coraggiosa al pari dei marinai che hanno scritto pagine importanti del suo passato. “E' la Piazza delle Feste, che d’inverno si trasforma in pista per il pattinaggio su ghiaccio, ospita concerti di importanti artisti italiani ed internazionali, rassegne, festival dedicati a tutte le espressioni della cultura e dell’arte, cinema e spettacoli di ogni genere, che riempiono di luci e suoni le serate genovesi. E i Magazzini del Cotone rappresentano inoltre un’eccezionale opportunità per convegni, congressi e seminari di livello internazionale”.

Passato, presente e futuro si intrecciano intorno a questo braccio di mare, su cui si affacciano attrazioni internazionali come lo scenografico Palazzo San Giorgio, il futuristico Acquario di Genova, la Biosfera, l’ascensore panoramico Bigo, i vecchi docks recuperati e poi il Galata Museo del Mare, curato dal Mu.Ma e gestito da Costa Edutainment. Una visita a Genova non può prescindere dall'attardarsi in questo che è il più grande museo marittimo del Mediterraneo, accolto nella costruzione di vetro e acciaio firmata dall’architetto spagnolo Guillermo Vasquez Consuegra, che ha vestito di nuovo il più antico edificio della Darsena, un tempo Arsenale della Repubblica di Genova dove venivano costruite, armate e varate le galee.

Quando si entra nel museo (ma chiarmarlo museo è riduttivo: qua dentro si compie un autentico viaggio nei secoli, respirando a pieni polmoni l'aria della Genova marinara) si sceglie di scoprire i misteri del mare, conoscere da vicino i suoi protagonisti, le scoperte, gli strumenti e anche i mezzi che la capacità dei genovesi ha saputo creare. Come la galea del ‘600, ricostruita in dimensioni reali: lunga 40 metri e alta a poppa 9, vi si può salire per scoprire la vita a bordo di schiavi, forzati e buonavoglia che ne costituivano l’equipaggio. Ma inevitabilmente c'è anche l'omaggio a Cristoforo Colombo, il genovese, di cui vengono custoditi preziosi documenti e il suo famoso ritratto. Col quale è irrinunciabile un selfie...

E se cercate emozioni forti, non rinunciate a vivere l'esperienza di rivivere virtualmente l’esperienza di un naufragio a Capo Horn nella Sala della Tempesta in 4D, a bordo di una scialuppa; la suggestione aumenta guardando la zattera originale in cui Ambrogio Fogar e Mauro Mancini rimasero in balìa dell’oceano per 74 giorni. Oppure perdersi nei diversi ambienti della Genova ottocentesca con i suoi vicoli, o conoscere da vicino il piroscafo “Città di Torino” e le ricostruzioni ambientali che ricordano le differenti destinazioni degli emigranti italiani: la Boca di Buenos Aires, la fazenda in Brasile, ed Ellis Island.

Importanti novità dell’anno sono la mostra temporanea “Andrea Doria, la nave più bella del mondo” visitabile lungo le rampe del 4° piano, che in pieno stile Galata consente al visitatore di vivere una “Doria experience” e la sala degli Armatori che, grazie all’Associazione Promotori Musei del Mare, si trasforma nella Sala degli Armatori Italiani presentando un riallestimento coinvolgente ed immersivo. All'esterno, si può visitare anche il Nazario Sauro S518, il più grande sommergibile italiano diventato nave-museo e definitivamente ormeggiato davanti al Museo: si scende nel suo ventre muniti di casco per la sicurezza e di un'audio-guida interattiva, che si attiva automaticamente in alcuni punti strategici del percorso per raccontare la vita di bordo. E intorno l'Open Air Museum, pensato come museo a cielo aperto per narrare la storia dei cantieri navali e delle attività commerciali-marittime che si tenevano in questi spazi.

Genova vi aspetta. Pronti per un'esperienza a tutto campo?

Per saperne di più
Il sito del Turismo di Genova
www.galatamuseodelmare.it
www.hellogenoa.eu

foto di apertura: Comune di Genova - Stefano Goldberg Publifoto

Dove mangiare a Genova
Ristorante Soul Kitchen
Piazza dell'Agnello, 41/r
tel. +39 010-8623196
www.soulkitchengenova.it

Trattoria "Al Veliero"
Via Ponte Calvi, 10/r
tel. +39 010-2465773
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ristorante "I Tre Merli"
Calata Cattaneo 17 - Porto Antico
tel. +39 010-2464416
www.itremerli.it

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...