Visitare Palermo: consigli di viaggio per un soggiorno perfetto nello straordinario capoluogo siciliano

images/stories/sicilia/Palermo01PhCostaNormanna.jpg

Palermo è una città davvero straordinaria: il capoluogo della Sicilia rappresenta un punto di riferimento fondamentale per chiunque abbia intenzione di trascorrere una vacanza sull'isola. Sarebbe infatti un vero delitto passare una o due settimana al mare da queste parti e non dedicare il giusto tempo per visitare Palermo. E allora ecco cosa fare e dove andare.

 

(TurismoItaliaNews) Definita la Capitale dell'arte arabo-normanna, questa meravigliosa città ha moltissimo da offrire e non può che sorprendere: dagli stili architettonici ai monumenti di rilevanza storico-artistica, passeggiare per le vie di Palermo significa addentrarsi in un mondo a parte, andando alla scoperta di luoghi straordinari. Ma il capoluogo della Sicilia non è solo questo: se ci addentriamo nella Vucciria, lo storico quartiere, possiamo scoprire tutto un mondo di profumi e sapori tipici, che si mescolano inevitabilmente con il calore della gente del luogo.

Consigli di viaggio per una vacanza a Palermo
Se vogliamo trascorrere una vacanza a Palermo dobbiamo organizzarci a dovere, perché parliamo di una città grandissima che potrebbe rivelarsi molto dispersiva. Conviene andare nel periodo giusto, sapere dove pernottare per evitare brutte sorprese e anche come arrivare nella bella Sicilia per evitare spese folli. Vediamo quindi alcuni consigli che sicuramente potrebbero rivelarsi utilissimi per qualsiasi viaggiatore.

Come arrivare a Palermo
Per raggiungere la Sicilia e naturalmente Palermo abbiamo diverse possibilità, ma non tutte sono convenienti e pratiche quindi conviene sempre informarsi bene e valutare le varie opzioni. Chi proviene da una regione del nord Italia può trovare vantaggioso il viaggio in aereo: non tanto perché i prezzi siano convenienti quanto piuttosto perché permette di raggiungere la destinazione in 1 ora e mezza di viaggio. L'alternativa sarebbe quella di avventurarsi via mare, in auto o in treno ma le ore da mettere in preventivo sono davvero moltissime e si rischia di arrivare sfiniti.

Per chi si trova in una regione del centro o dei sud Italia invece, senza dubbio l'opzione migliore per raggiungere Palermo è viaggiare via mare. Il traghetto Napoli Palermo è infatti comodissimo: le partenze sono sempre in orario serale, cosicché non si perde tempo e al mattino si può arrivare comodamente a destinazione. In qualsiasi periodo dell'anno si possono trovare diverse offerte viaggiando con le migliori compagnie come Tirrenia e Grandi Navi Veloci. Vale quindi prendere in considerazione questa possibilità, perché è la migliore in assoluto per tutti coloro che partono da una regione del centro o del sud Italia.

Quando andare a Palermo
In molti si chiedono quale sia il periodo migliore per andare a Palermo e in generale in Sicilia. Bisogna però fare qualche distinzione, perché se da queste parti il clima è mite tutto l'anno, una cosa è andare in vacanza per visitare e concedersi qualche giorno al mare ed un'altra è invece andare solo per ammirare i luoghi più belli. Per una vacanza al mare, sicuramente i mesi migliori sono giugno (fino alla metà del mese) e settembre. Nei mesi centrali come luglio ed agosto si rischia di trovare una grande affluenza di turisti, sia nelle spiagge che nelle strutture e nei vari monumenti che si desiderano visitare. Senza contare che in alta stagione le tariffe sono ovviamente più alte, sia per quanto riguarda il viaggio che l'alloggio. A giugno e settembre le temperature sono ottimali e non si rischia di morire di caldo, quindi senza dubbio questi sono i mesi migliori.

Per chi invece è interessato a visitare Palermo senza andare al mare, le cose cambiano notevolmente. In questo caso le stagioni migliori sono la primavera e l'autunno: le temperature sono ancora molto miti quindi si sta benissimo e ci si possono godere tutti i monumenti ed i musei senza folle di visitatori. In estate naturalmente tutta la Sicilia è molto più popolata dai turisti e questo non vale solo per le spiagge ma anche per le città d'interesse storico-artistico.

Dove soggiornare a Palermo
Per quanto riguarda l'alloggio, Palermo è una città davvero molto grande e ci sono zone sicuramente migliori e più sicure di altre per pernottare. Vale quindi la pena anche in questo caso prestare una certa attenzione, onde evitare brutte sorprese. Le tariffe di hotel e b&b non sono per nulla alte, anche perché c'è un'ampia scelta quindi da questo punto di vista si può stare tranquilli: si trova sempre una sistemazione alla propria portata senza dover sforare con il budget. Detto questo, per evitare di trovarsi in zone poco sicure o scomode vale sempre la pena cercare una struttura nel centro storico e in modo particolare nella zona di Piazza Politeama e del Teatro Massimo. Da qui si possono raggiungere comodamente a piedi monumenti, ristoranti, negozi, pub, ma anche le zone più caratteristiche di Palermo come la Vucciria e Ballarò. Un'altra zona consigliata per pernottare è la Kalsa: un quartiere che è stato da poco riqualificato e quindi oggi è del tutto sicuro. Siamo sempre nel centro storico e ci troviamo vicini al lungomare quindi è sicuramente un bellissimo posto per soggiornare.

In apertura: il Duomo di Palermo (foto Costa Normanna)

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...