Vacanze in Liguria in barca, itinerari e consigli: marine e porti attrezzati, servizi nautici e scali ridossati per la felicità di chi si avventura

images/stories/varie_2019/LiguriaCopertina_PhImgwebsolutions.jpg

Una delle destinazioni italiane più amate dai diportisti è sicuramente la Liguria che sa accogliere con magnificenza, cultura millenaria e una natura straordinaria chi viaggia in barca a vela sfoderando uno dei tratti di costa più romantici e suggestivi del nostro Paese. Senza contare le decine di marine e porti attrezzati, i servizi nautici e gli scali ridossati che fanno la felicità di chi si avventura in barca a vela lungo queste coste.

 

(TurismoItaliaNews) Affacciata sul Tirreno, ma stretta alla spalle dalle montagne ricche di vegetazione, questa lingua di terra è un susseguirsi di splendidi borghi marinari, coste rocciose, baie, spiagge e riserve naturali. Le barche disponibili a noleggio sulla riviera ligure vanno dai motoryacht ai monoscafi a vela, ma anche catamarani, yacht d'epoca e superyacht in numero sempre crescente. Come per gran parte del Mediterraneo, la stagione migliore per organizzare una crociera in questa zona va da aprile a ottobre. Vediamo allora quali itinerari scegliere e cosa vi aspetta sia in acqua che a terra se decidete di visitare la magica Liguria.

Vacanze in Liguria in barca, itinerari e consigli: marine e porti attrezzati, servizi nautici e scali ridossati per la felicità di chi si avventura

Da La Spezia alla scoperta del Golfo dei Poeti
Un'ottima base di partenza per dare inizio alla vostra crociera alla scoperta delle bellezze liguri potrebbe essere La Spezia, nella Riviera di Levante, che rappresenta il cuore del meraviglioso Golfo dei Poeti. La città, sede dello storico arsenale militare, ospita un grande porto da oltre 1.200 ormeggi ed è dotata di ogni genere di servizi per la nautica. Vi si trovano inoltre tanti quartier generali di molti operatori charter, tra cui Marenauta. Da La Spezia a poche miglia verso sud si raggiunge Lerici, uno dei borghi di mare più belli della Liguria, amato da letterati ed artisti, che offre un belvedere di spiagge dorate, castelli medievali e ville immerse nel verde a ridosso del mare.

Collocato al centro di una piccola insenatura naturale, il porto di Lerici è costituito da un molo guardiano lungo circa 250 metri che ha origine dalla punta dove sorge il castello, da un tratto di riva banchinata e da due pontili. All’interno si trovano numerose catenarie per l’ormeggio delle imbarcazioni gestite dallo stesso comune. Proseguendo verso Sud al traverso della barca dopo le frazioni di Montemarcello Fiascherino si può fare scalo a Tellaro, altro borgo di pescatori celebre per il Natale Subacqueo. Di fronte a questo tratto di costa puntellato dal verde e dalle belle case colorate costruite sulle rocce a picco sul mare, si può sostare in rada abbandonandosi ai ritmi lenti e piacevoli della vacanza.

Palmaria

La magia di Portovenere e l'isola Palmaria
Se invece da La Spezia si sceglie la rotta a Nord dopo poche miglia si raggiunge la splendida Portovenere, una delle perle del Golfo dei Poeti da sempre amata da poeti, scrittori e pittori di tutto il mondo. Deve il suo nome al tempio di Venere che si trovava nel luogo in cui sorge la romantica ed antica chiesa di San Pietro, sul punto più estremo del promontorio. Questo borgo marinaro situato sulla Riviera di Levante possiede un fascino tutto suo: da villaggio di pescatori si è trasformata nel tempo in una roccaforte sul mare, di cui ancora oggi conserva le mura. Al porticciolo arrivano le barche dei pescatori e lungo il molo vi accolgono i ristoranti e i palazzi alti e colorati che si specchiano nel mare. La vista sul Golfo dei Poeti poi è strepitosa.

Il porticciolo di Portovenere, racchiuso da due moli a gomito, offre un ottimo approdo ai diportisti, ma i posti barca sono pochi rispetto alla richiesta soprattutto in alta stagione. Tra i vari servizi nautici, comodo il distributore carburante esterno al porto nei pressi di un piccolo pontile. In alternativa nelle vicinanze è possibile trovare un sicuro ancoraggio nel vicino borgo Le Grazie. Di fronte a Portovenere merita senza dubbio una visita l’isola Palmaria, ancora oggi in parte abitata. Su questo lembo di terra altre alla natura incontaminata troverete il Forte Umberto I e il Forte Cavour, un carcere dell’inizio del Novecento convertito a museo e svariati bunker risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.

Riomaggiore

Il fascino incantato delle Cinque Terre
Proseguendo la rotta della nostra crociera a vela verso Nord si entra nelle famose Cinque Terre, un frastagliato tratto di costa tra i più gettonati dal popolo di diportisti che navigano in Mediterraneo. Merito del loro contesto collinare aspro e accidentato, i suggestivi terrazzamenti di vigneti e olivi che calano verso il mare con forti pendenze e soprattutto le sue cittadine marinare meta di turisti da tutto il mondo. Un luogo tutelato, dove nel 1999 è stato istituito il Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Uno dei primi scali risalendo con la barca la costa da Sud è Riomaggiore, un luogo che ha il fascino dei borghi strappati al mare, con le case color pastello che degradano verso l’acqua, aggrappate alla montagna punteggiata dai filari dei vitigni puntellati da sentieri e muri a secco. Qui ha inizio tra l'altro la famosa Via dell’Amore che arriva fino a Manarola, una strada pedonale molto suggestiva dove si ammirano splendidi paesaggi, tra il rumore delle onde che si infrangono sugli scogli e l’aria salmastra.

Vacanze in Liguria in barca, itinerari e consigli: marine e porti attrezzati, servizi nautici e scali ridossati per la felicità di chi si avventura

Manarola

Quei borghi romantici arroccati a picco sul mare
Altra perla delle Cinque Terre a poche miglia a Nord è Manarola, borgo romantico arroccato su uno scosceso promontorio di roccia scura, con il suo piccolo porto racchiuso tra due speroni rocciosi. Le sue case-torre colorate scendono a gradoni verso il mare, che qui, quando è in burrasca, crea degli scenari particolarmente suggestivi. Le onde infatti salgono fino a sommergere i gradini della marina, la spuma sale altissima e il salmastro si fonde con i profumi della macchia mediterranea, del timo, del rosmarino e dei vigneti.

Ancora un gioiello arroccato su una scogliera che regala suggestioni uniche è Corniglia, cittadina affacciata sul mare da una scogliera alta 100 metri che regala un panorama mozzafiato sulle acque cristalline delle Cinque Terre. A un colpo d’occhio così speciale dalla barca, si aggiunge un borgo che merita di essere esplorato per tutta la sua bellezza, a cominciare dalla piazza di largo Taragio, dalle inconfondibili atmosfere settecentesche, con l’antico Oratorio di Santa Caterina che si affaccia tra le case.

Vacanze in Liguria in barca, itinerari e consigli: marine e porti attrezzati, servizi nautici e scali ridossati per la felicità di chi si avventura

Tra i carruggi di Vernazza e le spiagge di Monterosso
Altro spettacolo della natura per i diportisti che navigano in queste zone è Vernazza, per alcuni è il borgo più suggestivo delle Cinque Terre: facile lasciarsi meravigliare infatti dalle sue casette colorate e arroccate, il saliscendi dei caruggi, i gozzi che dondolano nello specchio d’acqua davanti alla piccola spiaggia e poi le botteghe artigiane e i palazzi storici come il Torrione e il Castello dei Doria che ricordano le sue origini antiche.

A concludere la navigazione nelle Cinque Terre c'è Monterosso al Mare, antico borgo marinaro che offre stupende spiagge, tra cui la scenografica spiaggia di Fegina, la più grande e comoda delle Cinque Terre e l’unica di sabbia. Le meravigliose scogliere a picco e le acque cristalline del mare rendono questo paesino uno fra i più accoglienti della Riviera ligure di Levante.

Monterosso a mare

Innamorarsi nel Golfo del Tigullio a Portofino
Proseguendo ancora la nostra crociera in direzione di Genova si entra nell'incantevole Golfo del Tigullio che offre un susseguirsi di insenature meravigliose, rade ridossate, belle spiagge attrezzate e porticcioli in cui attraccano le barche dei pescatori e gli yacht. Tra tutto questo piccole e grandi città di Riviera, con un gioiello famoso nel mondo: Portofino. E proprio Portofino, con le sue case alte e colorate addossate al porticciolo e alla celebre piazzetta, è un piccolo gioiello nonché uno dei luoghi simbolo della Liguria e del turismo nel mediterraneo, amatissimo da artisti, personaggi del jet set internazionale, scrittori e anche dai diportisti naturalmente. Il suo porto naturale è uno dei più esclusivi al mondo: data la scarsità di posti barca, chi vuole ormeggiare il proprio yacht tra queste banchine deve prenotare molti mesi in anticipo per garantirsi uno spazio.

A disposizione dei diportisti infatti ci sono appena 14 posti fino a un massimo di 18 metri e 8 gavitelli. Oltre alle atmosfere glamour della piazzetta a Portofino vale la pena visitare la Chiesa di San Giorgio (il Santo patrono di Portofino), al cui interno sono custodite le reliquie portate dai marinai di ritorno dalle Crociate, ma anche il castello Brown, una fortezza immersa in uno splendido giardino pensile e infine il museo en plain air nel giardino alle spalle della Marina di Portofino che espone sculture d’arte contemporanea di artisti di fama mondiale.

Portofino

L'eleganza di Santa Margherita e l'accoglienza di Rapallo
A poche miglia da Portofino altra destinazione che farà le delizie della crociera è Santa Margherita Ligure, cittadina incantevole sede di eleganti palazzi, alberghi di alto livello e boutique di grandi firme. Il porticciolo di Santa Margherita è a due passi dal centro ed accoglie barche da diporto, pescherecci e i battelli per splendide gite sul mare. Per i diportisti è ricco di posti barca e molto accogliente per le barche di passaggio. È disponibile anche il servizio carburante. Passeggiando lungo le sue banchine si possono ammirare le prestigiose competizioni veliche ma anche assistere quotidianamente al suggestivo spettacolo dell’attracco dei pescherecci intenti a scaricare il pescato, tra cui il pregiato gambero rosso di Santa Margherita. Tra i luoghi da non perdere una volta scesi a terra è il Castello di Santa Margherita Ligure presso il lungomare e l’antica Abbazia della Cervara, complesso monastico del 1361 a strapiombo sul mare con splendidi giardini all’inglese.

Altro scalo che merita le gioie di una visita in questo tratto di costa è Rapallo, tra i principali centri turistici della Liguria, situato a sole 15 miglia da Genova al centro del Golfo del Tigullio. Il nucleo più antico di Rapallo si sviluppa tra il porto e la ferrovia; la parte moderna ricca di alberghi prestigiosi è nata successivamente e si estende ad arco intorno alla costa e sulle pendici delle verdissime colline che la circondano. Come le altre località della zona, Rapallo garantisce ai diportisti la possibilità di godere non solo le bellezza della costa ma anche dell’entroterra, che solo la Liguria, per la sua unica conformazione del territorio, può offrire. Il porto di Rapallo peraltro è ricco di strutture per la nautica, offerti principalmente da Porto Carlo Riva, che ne gestisce gli ormeggi: troverete infatti facilmente vari servizi nautici e spazi per imbarcazioni da diporto. Oltre a innumerevoli pontili, cantieri artigianali e servizi carburante.

Vacanze in Liguria in barca, itinerari e consigli: marine e porti attrezzati, servizi nautici e scali ridossati per la felicità di chi si avventura

Camogli

Il borgo di Camogli, antico e ghiotto
Sempre nei dintorni di Portofino sono comodi da visitare il borgo di Zoagli con il suo splendido lungomare scavato nella roccia, delimitato da due torri di avvistamento, che abbraccia due piccole spiagge in ciottoli separate dal molo Gaiassa. E ancora la piccola baia di Paraggi bagnata da un mare verde smeraldo e incorniciata nel verde delle colline, il cui porticciolo naturale dispone di spiagge selezionate e tranquille di sabbia bianca finissima. E poi ancora San Michele di Pagana, una splendida insenatura naturale. Prima di concludere la nostra fantastica crociera sulle coste liguri, i può finire in bellezza scapolando il promontorio di Portofino e arrivando a Camogli, antico e pittoresco borgo di pescatori situato nel Golfo Paradiso.

Camogli offre un paesaggio tipico dei borghi liguri, molto ospitale, con le coloratissime casette una attaccata all’altra e che si affacciano sul mare, e il piccolo e antico porticciolo che è sempre pieno di barche da pesca e gozzi dei pescatori del posto. Quando approdate, prendete la rinomata focaccia con il formaggio e la pizzata e gustatevi il tutto nella rada sotto il monte di Portofino, tra Camogli e Punta Chiappa, dove molte imbarcazioni calano l’ancora in quanto il punto è riparato, non c’è spiaggia e soprattutto è molto bello. Attenzione perché si è sempre nella riserva marina di Portofino, e la distanza permessa dalla costa è delimitata dalle boe gialle. Potrete lasciare la barca all’ancora o utilizzare le boe sottostanti e vi verranno a prendere con un gommone. Il servizio è in teoria gratuito, ma viene richiesta la mancia.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...