Le Dolomiti si accendono di hashtag: le montagne patrimonio Unesco si mettono in rete per portare cultura a chi sta a casa

images/stories/trentino/DolomitDiBrenta1.jpg

In tempi di Coronavirus, i musei non si fermano e fanno rete. La campagna #DolomitesMuseum prosegue almeno fino al 12 aprile perché #laculturanonsiferma, contribuendo all’appello #iorestoacasa, e permettendo di scoprire il patrimonio attraverso i canali digitali.

 

(TurismoItaliaNews) Le settimane difficili che stiamo vivendo hanno spinto i musei di tutta Italia a sperimentare nuovi modi per condividere le proprie collezioni in rete. I musei delle Dolomiti, grazie alla campagna #DolomitesMuseum, sono tra i più attivi sul web. Il racconto diffuso promosso dal progetto “Musei delle Dolomiti” della Fondazione Dolomiti Unesco ha già raccolto, nelle sole prime quattro settimane, 180 storie e 400 risorse digitali provenienti da tutti i territori che condividono le Dolomiti Patrimonio Mondiale Unesco. Oltre ai musei, enti culturali e parchi naturali – per un totale di 30 istituzioni – stanno partecipando al racconto diffuso anche molti utenti della rete che hanno condiviso le proprie testimonianze sui temi della campagna.

Le Dolomiti si accendono di hashtag: le montagne patrimonio Unesco si mettono in rete per portare cultura a chi sta a casa

Il racconto inizia sui canali social dei musei dolomitici per poi venire riproposto dal museo virtuale DOLOM.IT all’interno di gallerie tematiche e mappe interattive, che raccolgono tutti i contributi. Da fotografie e immagini d’epoca a brevi video che mostrano gli oggetti dei musei in funzione, da testimonianze contemporanee degli abitanti delle Dolomiti fino a suggerimenti di itinerari che ci raccontano come il patrimonio sia diffuso sul territorio: la varietà dei contenuti e delle proposte che la campagna #DolomitesMuseum sta stimolando è davvero ricchissima e dimostra la grande vitalità della comunità museale dolomitica.

#dolomitesmuseum: le prime tre mappe interattive

#mountainrites
La mappa #mountainrites è un viaggio tra tradizioni che si tramandano di generazione in generazione, riti sacri e profani, figure mitiche e leggendarie che ci raccontano di un immaginario che evolve e si trasforma. In questo viaggio nel tempo e nello spazio, scoprirete una delle caratteristiche fondamentali di tutti i riti: la loro capacità di mutare nel tempo, di trasferirsi da un luogo all’altro portando con sé elementi di altre culture.

Le Dolomiti si accendono di hashtag: le montagne patrimonio Unesco si mettono in rete per portare cultura a chi sta a casa (foto Val di Sole)

Le Dolomiti si accendono di hashtag: le montagne patrimonio Unesco si mettono in rete per portare cultura a chi sta a casa

#inclinedliving
#inclinedliving porta alla scoperta di come la pendenza, come accade a molti ostacoli, sia stata nello stesso tempo un motore di nuove invenzioni, di soluzioni innovative, e opportunità. Dagli strumenti per adattarsi alle condizioni in alta quota alle attività economiche legate agli sport, i musei ci ricordano una caratteristica importante delle genti di montagna: la resistenza alla fatica e la capacità di trovare soluzioni agli ostacoli; una qualità molto importante soprattutto nei momenti più difficili come quello che stiamo vivendo ora.

#handsinstone
#handsinstone rivela l’incredibile dinamismo di un elemento apparentemente inerte come la roccia. Nelle mani dell’uomo, essa ha assunto diversi significati e funzioni: è stata lo scrigno per numerose scoperte scientifiche e archeologiche e continua ad essere risorsa economica, elemento primario dell’architettura di montagna e materia creativa per l’arte che ci aiuta a riflettere sulla contemporaneità.

Le Dolomiti si accendono di hashtag: le montagne patrimonio Unesco si mettono in rete per portare cultura a chi sta a casa

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...