Incastonato tra le vette dell’Himalaya ecco il Bhutan, il Paese della felicità: i luoghi da vedere assolutamente

images/stories/varie_2019/Bhutan05_PhConsciousJourneys.jpg

Rappresenta la perfetta combinazione tra tradizione e rispetto per l’ambiente. Il Paese, dalla storia millenaria, è la perfetta comunione tra il pacifismo e l’amore per la natura della cultura buddhista con l’ambiente circostante. I paesaggi di questa perla dell’Asia centrale sono l’ambizione di ogni amante del trekking e della natura e i suoi villaggi sparsi per le valli o disseminati sulle pareti rocciose delle montagne sono una delle cose che bisognerebbe assicurarsi di vedere almeno una volta nella vita. Dove siamo? In Bhutan, il Paese della felicità!

 

(TurismoItaliaNews) E sì: il Bhutan è considerato il Paese della felicità; definizione che descrive appieno quale possa essere la filosofia di vita di questo popolo ascetico privo di ogni interesse per il Pil pro-capite o tutte gli altri vincoli della società occidentale. Il paese del drago tonante, come gli abitanti del luogo lo definiscono, ha scoperto il turismo solo di recente, essendo stato chiuso ai visitatori fino a poco tempo fa. È sorretto da una monarchia che ha avviato numerose riforme nel paese oltre ad avere garantito, recentemente, la forma parlamentare ai suoi abitanti. Visitare il Bhutan significa innanzitutto ripercorrere i luoghi sacri del paese, in una continua ricerca di quella felicità che sembra essere il biglietto da visita della sua gente. Ecco allora alcune destinazioni che abbiamo selezionato dalla sezione vacanze in Bhutan su Conscious Journeys, il noto portale di guide di viaggi sul web.

Thimphu
Thimphu, la capitale, è tutt’altro che una città frenetica tipica dell’Asia. I suoi 75 mila abitanti hanno coniugato l’urbanizzazione degli ultimi anni con la tradizione bhutanese ed il risultato è un esempio di crescita sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Le autorità non permettono la costruzione di edifici che non rispettino le direttive urbanistiche della tradizione tanto da lasciare intatto il fascino secolare della città. Il maestoso tempio di Tashichoedzong, oggi sede del governo, è una tappa obbligata per chi fa visita alla città; il tempio è nella zona nord della città insieme ad altri tempi importanti della fede buddhista. Nei verdi e nebbiosi paesaggi a nord della cittadina è possibile trovare i tre tempi di Dechenphu, Tango e Cheri, esempio di vita ascetica dei monaci del paese mentre il palazzo di Dechenchoeling, sede della famiglia reale, sorge a circa 4 km dalla città in direzione nord.

Paro
Paro è una delle città più importanti del paese, qui di fatti è situato l’unico aeroporto internazionale del Bhutan ed è anche il centro commerciale ed economico più importante del paese. Ben collegata e inserita nei traffici commerciali dei paesi confinati ha auto un rapido sviluppo economico che non ha cancellato di certo, anche qui, le tracce della spiritualità di queste genti. A Paro possiamo, difatti, trovare il tempio più noto del Bhutan, Taktsang o Tana della Tigre; un importante monastero che sorge su di un costone roccioso a 3 mila metri di altitudine. È fuor di dubbio la meta principe di ogni vacanza in Bhutan.

Phuentsholing
Phuentsholing ospita la Banca Nazionale del Bhutan ed è un centro di frontiera molto importante per le comunicazioni commerciali con l’India e la regione del Bengala. Anche il paesaggio in questa regione si differenzia in modo sostanziale dagli altri centri del paese e rappresenta il punto di ingresso a questo territorio da sud. Da visitare la Porta del Bhutan, uno degli esempi migliori di edifici funzionali che rispettano le tecniche costruttive ed estetiche tradizionali. I monasteri di Karbandi e Zangtopelri completano il tour perfetto della città.

Punakha
Punakha ha ricoperto per lungo tempo il ruolo di capitale del Bhutan ed è rimasto anche dopo un importante centro economico e religioso. Lo dzong di Punakha, che i bhutanesi chiamano tempio della felicità e della beatitudine, è la principale attrattiva per la città oltre che ad essere il centro di raccolta delle massime cariche della fede buddhista e sede di importanti manifestazioni.

Trongsa
Trongsa è il cuore del Bhutan. La città sorge proprio al centro geografico del Paese e sulle alture che circondano la cittadina è possibile ammirare uno degli dzong più grandi e suggestivi, il Trongsa Dzong.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...