SUDAN | Ape Felice, l’Ambasciata italiana lancia una nuova iniziativa di solidarietà con il piccolo motocarro

images/stories/varie_2018/Sudan_ApePiaggio01.jpg

Le istituzioni italiane in Sudan si preparano ad utilizzare il comunissimo mezzo di trasporto locale per raggiungere enti, organizzazioni, associazioni bisognose e donare via via i proventi delle numerose attività di fundraising a scopo caritatevole, organizzate nel corso dei mesi a venire. E per farlo a Khartoum è stata acquistata un’Ape City a tre ruote per il trasporto di persone, il motoveicolo della Piaggio che è in negoziato avanzato per finalizzare un’alleanza commerciale con un partner sudanese),

 

(TurismoItaliaNews) “Si tratta di un esperimento di diplomazia solidale ed interculturale, di stampo tutto italiano - spiega l’ambasciatore italiano Fabrizio Lobasso - che mira a beneficiare le fasce più vulnerabili della società civile sudanese, utilizzando proprio un’icona locale quale il veicolo a tre ruote (rickshaw, o anche tuc tuc) per attraversare Khartoum, raggiungere i sudanesi più bisognosi e fare dono della solidarietà e dell’amicizia di chi desidera partecipare alla loro felicità e al loro benessere”.

L’Ape Felice (anche Happy Bee) è già in moto in queste ore per le strade di Khartoum. Destinazione: l’orfanatrofio della capitale gestito dalle Missionarie di Calcutta per donare i proventi di un recente fundraising organizzato nella residenza italiana “Casa d’Italia” con la vendita di prodotti alimentari dell’associazione femminile sudanese Al Raidat, sostenuta dall’Aics Khartoum-Cooperazione Italiana  nell’ambito del progetto di sviluppo e gender balance “Tadmeen”.

Il sito istituzionale dell'Ambasciata d’Italia a Khartoum

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...