LOMBARDIA | Il futuro del turismo extra-alberghiero al centro dell’incontro a Iseo tra amministratori pubblici e operatori privati

images/stories/lombardia/Iseo01.jpg

La ricettività extraalberghiera è una risorsa sempre più importante per il lago d’Iseo. Lo hanno capito perfettamente i titolari di b&b e case vacanze del territorio, soprattutto a partire dallo scorso anno quando “The Floating Piers” ha portato migliaia di turisti nelle loro strutture.

 

(TurismoItaliaNews) Da qui l’esigenza di riunire allo stesso tavolo amministratori pubblici e operatori privati per discutere e approfondire le strategie e gli strumenti di promozione, valorizzazione e vendita del territorio e del brand “Lago d’Iseo”. L’incontro - promosso dal Comune di Iseo e dall’Agenzia di promozione del Territorio Agt Lago d’Iseo e Franciacorta – si è tenuto a Iseo e ha visto la partecipazione di una quindicina di rappresentanti delle strutture extra-alberghiere della zona. Al centro del confronto idee e progetti per migliorare l’offerta, nell’ottica di attrarre un turista che prenota le vacanze in autonomia, avvalendosi delle informazioni che trova in rete e, perché no, cercando l’offerta più conveniente. Strategico il ruolo delle nuove tecnologie di comunicazione: sito web e social media.

La piattaforma iseolake.info, nata nel 2010 su iniziativa dell’amministrazione comunale di Iseo poi messa a disposizione dei comuni del lago - è stata ripensata lo scorso anno divenendo un portale da 60.000 visite mensili, disponibile in italiano e inglese, in cui gli utenti trovano informazioni sugli eventi e le attività proposte dai sedici comuni del lago, ma anche indicazioni sull’ospitalità. E se per ora c’è solo una scheda che elenca i servizi e mostra le strutture ricettive, nel giro di un anno sarà disponibile anche un sistema di prenotazione che consentirà di verificare la disponibilità e di prenotare i soggiorni. Non solo, a disposizione degli utenti anche la possibilità di acquistare “esperienze” quali crociere alla scoperta del territorio, visite nelle cantine della Franciacorta, itinerari artistici ed enogastronomici passando per le attività sportive (dalla mountain bike tra lago e vigne alle escursioni sulle colline che circondano il lago, dalle veleggiate ai percorsi naturalistici). Non più quindi solo un sito di informazione, ma un vero e proprio strumento di marketing che gli enti pubblici mettono a disposizione degli operatori turistici al fine di potenziare le opportunità di sviluppo del territorio e di aumentare l’attrattività della destinazione. Soddisfatti gli operatori presenti che hanno deciso di stabilire un coordinamento che si rapporti con l’amministrazione comunale.

E tra l’altro il territorio ha già incassato un risultato di tutto rilievo. L’impatto economico di "The Floating Piers" (l'installazione artistica temporanea dell'artista Christo, concepita come una passerella che attraversava le onde del lago d'Iseo) è stato di 283 milioni di euro. E' questo il dato che emerge dall'indagine condotta da Emanuele Falcone e Viviana Trotti, laureandi del corso di economia del turismo dell'Università degli Studi di Bergamo, coordinati dal professor Andrea Macchiavelli. Sono stati 504mila pari al 42% i nuovi visitatori che hanno visto per la prima volta il lago d'Iseo. Promosso a pieni voti dai turisti, con il punteggio medio di 9,4 il paesaggio che ha fatto da sfondo all'installazione. Gli stranieri i più entusiasti.

Il sito istituzionale del Comune di Iseo

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...