GUSTO | La mostra mercato del Tartufo di Fabro, in Umbria, festeggia i 30 anni: guinness con la frittata più grande del mondo

images/stories/varie_2017/Fabro_TartufoBianco03.jpg

Una “tre giorni” per valorizzare il territorio ed i suoi prodotti, in primis il Re Tartufo: è questo l'obiettivo del Comune di Fabro e del Gal Trasimeno Orvietano, organizzatori della trentesima edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e dei prodotti agroalimentari di qualità di Fabro. Siamo in Umbria, in provincia di Terni. Una kermesse ricca di eventi che porterà appassionati del gusto e dei sapori d'eccellenza, nel week end del 10,11 e 12 novembre.

 

(TurismoItaliaNews) Si parte venerdì alle 17.30 con il taglio del nastro e la visita agli stand allestiti nel suggestivo centro storico del borgo umbro. "Celebriamo il trentennale di questa manifestazione così importante per il territorio – dice il sindaco Maurizio Terzino - e per la quale dobbiamo ringraziare chi, prima di me, ha amministrato questo Comune. Quest'anno fra le varie iniziative, abbiamo voluto dare spazio ed importanza alla valorizzazione del territorio e del tartufo attraverso due convegni. Non mancherà la consueta frittata al tartufo più grande del mondo con quasi 2500 uova e 10 kg di tartufo ed infine il premio Vanghetto d'Oro che quest'anno sarà consegnato a Roberta Morise, conduttrice di Easy Driver".

Gli stand totali saranno una cinquantina, di cui 10 a base di tartufo, un numero importante, nonostante le difficoltà della siccitosa annata. Non mancheranno dimostrazioni di cioccolateria, musica, escursioni, passeggiate e per i più piccini, laboratori didattici e letture animate. "Il Gal Trasimeno Orvietano – sottolinea il vicepresidente Water Sembolini - è sempre vicino e supporta le iniziative volte a valorizzare i prodotti locali ed i borghi del territorio: senza iniziative di questo genere il turismo nei nostri territori sarebbe molto meno rilevante e le nostre economie ne soffrirebbero".

Come di consueto i visitatori potranno raggiungere la mostra mercato tramite navette gratuite dalle aree di parcheggio, anch'esse gratuite, situate in località Colonnetta di Fabro; disponibili inoltre sul sito internet della manifestazione i Tartumenu, menù dei ristoranti locali, tutti a base di tartufo e offerte speciali per soggiornare a Fabro. "Anche in Umbria è diffusa l'esigenza di una nuova normativa nazionale - commenta l'assessore alle Politiche Agricole della Regione Umbria, Fernanda Cecchini - che sia in grado di regolamentare l'intero settore della tartuficoltura, normativa che è al momento in esame e che speriamo possa diventare legge al più presto. Ci si prefigge in particolare di tutelare la produzione nazionale e la tipicità dei prodotti locali assicurando la salvaguardia degli ecosistemi e la tracciabilità dei tartufi. Quest'anno è stato un anno particolarmente duro per il tartufo, con poche piogge, ma d'altronde tutte le cose preziose sono anche rare”.

Per saperne di più

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...