PUGLIA | A Monte Sant’Angelo il monumento dei due siti Unesco: lo firma il designer Claudio Grenzi per il Parco Nazionale del Gargano

http://www.turismoitalianews.it/images/stories/varie_2020/MonteSantAngelo_SantuarioSanMicheleArcangelo01.jpg

Un nuovo monumento che celebra i suoi due siti Unesco: a Monte Sant’Angelo è stata installata l’opera del designer Claudio Grenzi, raffigurante le ali di San Michele Arcangelo a sinistra, le foglie dei faggi vetusti a destra; al centro l’avifauna che popola la Foresta Umbra e le impronte di mani e piedi che i pellegrini hanno inciso sulle architetture della sacra Grotta.

 

A Monte Sant’Angelo il monumento dei due siti Unesco: lo firma il designer Claudio Grenzi per il Parco Nazionale del Gargano(TurismoItaliaNews) Il monumento è stato realizzato su commissione dell’Ente Parco Nazionale del Gargano e la scelta è caduta su Grenzi, già autore della stele installata in Foresta Umbra dopo l’ottenimento del riconoscimento assegnato alle Faggete Vetuste. Il territorio di Monte Sant'Angelo accoglie infatti ben due siti riconosciuti Patrimonio mondiale dell'Umanità e dunque tutelati dall'Unesco: le tracce longobarde nel Santuario di San Michele Arcangelo (2011, nell'ambito del sito seriale "I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)") e le faggete vetuste della Foresta Umbra (2017, nell'ambito del bene transnazionale “Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d'Europa”).

A scoprire l’opera d’arte, sono stati il presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza e il sindaco Pierpaolo d’Arienzo. L’istallazione, posizionata nella piazzetta antistante il Comune di Monte Sant’Angelo, è stata realizzata in acciaio corten che, a conclusione del ciclo di ossidazione, si presenterà con il rosso arancio della ruggine ormai stabilizzata donando l’aspetto di un manufatto antico contrapposto all’argento brillante dell’acciaio inossidabile usato per le ali e il fogliame. “Così come per la Foresta Umbra - spiega il presidente dell’Ente Parco, Pasquale Pazienza - abbiamo voluto che anche Monte Sant’Angelo avesse un suo monumento, capace di testimoniare un doppio riconoscimento Unesco che il nostro territorio ha la fortuna di poter vantare. Un’opera d’arte che raccoglie una piccola antologia iconografica legata al culto micaelico e immagini evocative della Foresta Umbra e per la quale non poteva essere scelto nome più appropriato: “Gargano Sacro di Natura”.

A Monte Sant’Angelo il monumento dei due siti Unesco: lo firma il designer Claudio Grenzi per il Parco Nazionale del Gargano

"Il patrimonio naturalistico e il patrimonio culturale si fondono per creare un monumento-simbolo della Città dei due Siti Unesco - aggiunge il sindaco di Monte Sant'Angelo, Pierpaolo d’Arienzo - dopo aver annunciato i lavori di Piazza Carlo d'Angiò e aver celebrato il nono compleanno del riconoscimento Unesco del Santuario e il terzo delle faggete della Foresta Umbra, con questa inaugurazione prosegue l’importante percorso di valorizzazione e promozione condiviso con l’Ente Parco e dedicato al massimo riconoscimento mondiale, quello di Patrimonio dell’Umanità”.

Il sito ufficiale del Parco Nazionale del Gargano

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...