A Tel Aviv tra movida e proprietà di lusso; in Galilea per un soggiorno all'insegna di benessere, natura e food

images/stories/varie_2018/Israele_Setai01_SeaOfGalillee_PhAssafPinchuk.jpg

Rifugi di benessere tra i vigneti della Galilea, indirizzi trendy e low cost nei quartieri più alla moda di Tel Aviv e ancora sistemazioni di charme e di lusso nella White City. L'offerta alberghiera in Israele è sempre più ampia e varia, rispondendo alle diverse esigenze e stili dei viaggiatori del Paese. Ecco allora alcune delle più interessanti novità dal settore alberghiero.

 

(TurismoItaliaNews) Il The Setai - Sea of Galilee, una delle due proprietà del marchio The Setai Hotels in Israele, ha annunciato l'apertura nell'agosto 2018 di 47 nuove ville Kinneret indipendenti, ognuna con un giardino privato e una piscina a sfioro. Con l'ampliamento della struttura saranno così disponibili nel complesso 157 ville e suite. Inaugurato ufficialmente nel giugno 2017, il The Setai – Sea of Galilee è situato sulla sponda orientale del Mare di Galilea (o Kinneret), nel cuore della Galilea Occidentale, celebre per i suoi siti archeologici e culturali, le riserve naturali, l'eccezionale offerta gastronomica e la produzione di vino (tanto da essere conosciuta come la Napa Valley di Israele). L'hotel ospita la più grande Spa del Paese, dove sono a disposizione trattamenti di benessere, un Hammam turco e sauna per uomo e donna. Il ristorante celebra la gastronomia locale, con un menu farm-to-table ispirato alla regione.

Il Link Hotel & Hub, parte del gruppo Dan Hotels, apre a luglio 2018 sulla King Saul Avenue di Tel Aviv. Ideale per una clientela giovane e alla moda, l'hotel combina comfort, tecnologia e un ambiente rilassato, dove incontrarsi e fare conoscenze. Il tutto a prezzi accessibili. Il Link Hotel & Hub ha eliminato molte procedure tipiche degli hotel tradizionali: nessuna transazione in contanti, nessuna reception, nessun fattorino e nessun portiere. Il personale dell'hotel multitasking sarà a disposizione 24 ore su 24 e in grado di rispondere alle diverse esigenze degli ospiti.

L'hotel offrirà camere di diverse dimensioni provviste di smart tv da 55 pollici, ampi letti con biancheria raffinata, doccia a pioggia e illuminazione regolabile per adattarsi all'umore. Le camere e gli spazi comuni saranno decorati con le opere del fotografo Daniel Siboni dedicate alla street art di Tel Aviv. Attraverso l'applicazione dell'hotel LinkApp sarà possibile fare check-in, check out e aprire la propria camera direttamente da mobile. La app sostituirà anche il telefono della camera, consentendo di effettuare telefonate gratuite in Israele, e consentirà di controllare le diverse attrezzature tecnologiche, dalla tv all'aria condizionata, fino all'illuminazione della stanza. LinkApp funzionerà anche come concierge virtuale, fornendo agli ospiti consigli utili sull'intrattenimento, i ristoranti, lo shopping, i trasporti e l'offerta culturale della città. La cucina e il bar saranno aperti fino a tardi, inoltre saranno a disposizione sale riunioni, un tavolo da biliardo, videogiochi, una lavanderia self-service, una palestra attrezzata e un'area benessere.

Nobu Hospitality ha annunciato i piani per l'apertura di un nuovo albergo a Tel Aviv, che attirerà gli amanti del lusso e dello stile con nuovi spazi energizzati. Il Nobu Hotel Tel Aviv, al 55 Rothschild Boulevard e al 66 di Ahad Ha'am Street, avrà al suo interno il rinomato ristorante e offrirà 38 camere progettate con cura, un ampio giardino, un centro fitness, una piscina e spazi all'aperto, come ad esempio il suo rooftop, ideale per feste ed eventi privati. Il marchio Nobu Hospitality è stato fondato da Nobu Matsuhisa, Robert De Niro e Meir Teper ed è stato recentemente eletto come uno dei 25 brand di lusso più innovativi al mondo.

All'interno ancora della famiglia Brown apre il Villa Ba'moshava Boutique Hotel, struttura situata un edificio storico nel cuore del quartiere di Moshava ("Colonia") a a Gerusalemme. Offre 24 camere, alcune con balcone e un bagno con doccia dotato di soffici docce a pioggia, oltre ad altri servizi per garantire un soggiorno piacevole e confortevole. Previsti anche una sala relax con trattamenti termali professionali.

"Tra le varie strategie del ministero del Turismo di Israele vi è quella di accrescere il parco dell'ospitalità, costruendo nuovi hotel per tutte le tasche, alla ricerca di un'ospitalità che possa soddisfare sempre ogni genere di richiesta" ha sottolineato Avital Kotzer Adari, direttore dell'Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...