La cucina di Minorca in vetrina alla fiera gastronomica Arrels: come scoprire il patrimonio culinario dell'isola della calma

images/stories/varie_2019/FiraArrelsMenorca01.jpg

Torna a Mahon la fiera gastronomica Arrels, la fiera gastronomica che si rivela una volta di più l'occasione giusta per scoprire il ricco patrimonio culinario dell'isola della calma. Appuntamento dal 7 all'8 aprile 2019 a Minorca.

 

(TurismoItaliaNews) Arrels è nata con la ferma volontà di raccogliere il meglio della produzione artigianale e della cucina di Minorca. Per due giorni sarà l'agorà della cucina, con cuochi menorchini e stranieri che spiegano prodotti, tecniche e ricette, mostrando al mondo cosa sia la cucina di Minorca, quali sono gli ingredienti tradizionali e nuovi, il motore di rivitalizzazione economica che rappresentano e l'attrazione turistica che contengono. E come una salsa, la maionese, è diventata un'icona universale.

Sabato 7 e domenica 8 aprile si svolge dunque nella vivace cittadina di Mahón la terza edizione di Arrels, interessante fiera gastronomica dedicata alla deliziosa cucina minorchina e ai suoi numerosi prodotti locali. Arrels, che in minorchino significa "radici", nasce con lo scopo di far conoscere il meglio della produzione artigianale e agroalimentare e della storia culinaria dell'isola, risultato del passaggio di antiche culture. Chef locali ed internazionali accompagneranno i visitatori in un viaggio alla scoperta di sapori autentici e delle ricette tradizionali.

La manifestazione, aperta a tutti, si svolge in tre diverse sale: una dedicata alle dimostrazioni culinarie degli chef, una alla degustazione dei prodotti locali e una terza interamente rivolta ai bambini. Nell'aula de cocina, i visitatori potranno assistere ai numerosi cooking show di chef locali e stranieri che proporranno ricette tradizionali o versioni rivisitate dei piatti minorchini. Nell'aula de degustación, si potranno assaporare le diverse ricette, entrare in contatto con i prodotti locali e anche acquistarli direttamente dai produttori. Si terrà anche un concorso dedicato alla celebre Mayonese minorchina, considerata originaria dell'isola in quanto risalente al periodo dell'invasione francese del18.o secolo, volto a premiare il miglior produttore della salsa. E infine per i più piccoli, l'aula infantil ospiterà laboratori, intrattenimento, workshop e degustazioni per avvicinarsi alla cucina divertendosi.

Visitare Minorca significa anche conoscere i suoi deliziosi prodotti e piatti che sotto l'apparente semplicità, nascondono tocchi di raffinatezza e diverse influenze di altre culture. Numerose le produzioni agroalimentari che la distinguono, tra cui il Queso di Mahon, formaggio quadrato di origine protetta Dop, il Gin di Mahon considerato il più antico della Spagna, liquori alle erbe aromatiche, una birra speciale artigianale e i suoi salumi come il cuixot, carn i xulla, e sobrassada, un insaccato alla paprika affumicata dolce. Tra le ricette si distinguono piatti di verdure e ortaggi come l'oliaigua, pietanze di origine marinara come la zuppa di aragosta, carni e cacciagione, piatti cotti al forno, come melanzane ripiene o il perol. Ampia anche l'offerta di pasticceria secca che include i carquinyols, flaons, pastissets e amargos.

Arrels è l'occasione perfetta per andare alla scoperta dell'isola della calma e del suo ricco patrimonio gastronomico.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...