Borg El Arab, l’altro modo di dire mare in Egitto

Giovanni Bosi, Borg El Arab / Egitto

Acque cristalline, sabbia bianchissima come borotalco, l’azzurro del cielo che si confonde con i toni sfumati del mare. Mediterraneo, per la precisione. Siamo a Borg El Arab, a poche decine di chilometri da Alessandria d’Egitto, nel Paese dei faraoni. Non è il Mar Rosso, destinazione più tradizionale per chi pensa a tuffi da incorniciare, ma qui nel nord del Paese bellezza e fascino non sono da meno. Anzi… E poi c’è la storia di ieri e di oggi che aspetta solo di essere scoperta e vissuta.

 

(TurismoItaliaNews) Dici Egitto e pensi al Mar Rosso. Più che logico. Ma questo finché non si scopre la costa di Marsa Matrouh e non ci si rende conto che il litorale sul Mediterraneo è altrettanto fantastico. Va detto subito che qui non c’è barriera corallina, ma le altre qualità di questa zona finiscono con l’appagare altre sensazioni. A cominciare dai colori che al mattino presto, così come a mezzogiorno e fino al tramonto assicurano un autentico spettacolo della natura.

Il Mediterraneo da queste parti non ha nulla da invidiare a Caraibi e oceano Pacifico. Gli investimenti messi in campo per creare nuovi villaggi e resorts sono ingenti: per l’Egitto è un’occasione per creare migliaia di posti di lavoro in una provincia in cui è ancora altissimo l’analfabetismo nonostante la vicinanza di una metropoli come Alessandria, che punta a rinverdire il prestigio culturale dell’antichità.

 

Dall’Italia questo tratto di costa si raggiunge facilmente in aereo atterrando a Alessandria d’Egitto, città carica di significati per la sua storia di lungo corso. Compresa la modernissima Biblioteca Alexandrina che rievoca i fasti della mitica raccolta reale istituita in epoca tolemaica e andata distrutta nell’antichità. Quella che era la più grande e ricca del mondo antico ed uno dei principali poli culturali ellenistici, trova oggi una degna continuazione nella grande struttura voluta dall’Unesco.

 

Mare e storia qui vanno a braccetto, perché quando si è in un Paese come l’Egitto non si può fare a meno di andare alla scoperta di cultura e tradizioni. Con una particolarità: dalle parti di Borg El Arab e di Marsa Matrouh ci sono storie affascinanti che si staccano dalle straordinarie avventure dei faraoni, per parlare invece di Antonio e Cleopatra o di fatti più recenti, più drammatici come la seconda guerra mondiale.

Per gli inguaribili romantici come non andare a vedere la spiaggia di Cleopatra? Una baia stupenda che si estende sul lato opposto della più grande laguna di Marsa Matrouh: qui, secondo la leggenda, Cleopatra faceva il bagno con il suo amato Marco Antonio. Le rovine di uno dei palazzi sono state rinvenute sulla collina opposta alla piscina e pare che un passaggio sotterraneo conducesse dal palazzo alla spiaggia, probabilmente per romantiche nuotate notturne.

Per gli amanti della storia moderna c’è invece una scoperta da fare: a 3 km a est del centro di Matrouh, sulla punta settentrionale della baia del porto, c’era e c’è ancora la tana del generale tedesco Erwin Rommel, la “volpe del deserto”,  il suo quartier generale durante la seconda guerra mondiale. Le grotte sono state trasformate in un piccolo museo con i suoi effetti personali donati dal figlio Manfred: il lungo cappotto in pelle del generale, il compasso e le mappe con le sue note.

Per rimanere in tema, non può mancare una visita che è poi un omaggio, al grande Sacrario di El Alamein, un lembo di terra italiana oltremare che evoca una triste pagina di storia. Quel che più ti colpisce quando varchi l’ingresso del grande Sacrario, è il vento caldo che ti sibila nelle orecchie e scuote i cespugli fioriti che delimitano la strada bianca che, in leggera salita, conduce alla collinetta della torre.

Scegliere di trascorrere una vacanza da queste parti è dunque la classica vacanza che non ti aspetti. Come base può essere scelto l’Iberotel Borg El Arab, un 5 stelle presentata in esclusiva per l’Italia dal tour operator Phone&Go come uno dei prodotti più apprezzati dal mercato.

La struttura sorge su una spiaggia di sabbia bianca lambita da un mare così turchese da ricordare i paesaggi esotici. Gestito direttamente come un Club Phone&Go, avrà uno staff italiano di animazione, un mini club e un assistente Phone&Go residente in hotel a disposizione. Ideale per le famiglie, vanta aree comuni molto belle, sempre esposte al sole, con l’area piscine nei pressi della spiaggia completamente ristrutturata nel 2012; le camere sono molto curate, spaziose ed accoglienti. La sua posizione è strategica per visitare sia Alessandria d’Egitto che Il Cairo; ideale quindi per coloro che cercano una vacanza mare da abbinare ad interessanti escursioni. Iberotel Borg El Arab è incluso nella formula Advance Booking Phone&Go attiva fino al 15 aprile 2013.

 


Phone&Go è un tour operator outgoing che opera in Italia dal 2004. Offre pacchetti vacanze, in destinazioni medio e lungo raggio, con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Le mete principali che propone sono: Kenya, Zanzibar, Mar Rosso, Egitto, Canarie, Grecia, Tunisia, Italia Mare, Turchia, Maldive, Mauritius, Messico, tutte servite con voli charter diretti dai principali aeroporti italiani. Una realtà con più di 100 collaboratori fortemente qualificati, che operano in Italia e all’estero prestando un servizio di assistenza completo: prima, durante e dopo la partenza.

 

Per saperne di più
Phone&Go Spa
Via Galvani, 15 - località Sant’Agostino
51100 Pistoia
tel. 0573 – 7777
www.phoneandgo.it

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...