CONCORSI | Urban Award: vince Cesena con i suoi "percorsi sicuri" e il rimborso chilometrico, seconda Padova

images/stories/varie_2018/UrbanAward2018Cesena.jpg

Un voto pressoché unanime per la completezza e la ricchezza delle progettualità in campo. Importante nella valutazione della giuria è stato il riconoscimento di un rimborso chilometrico di 25 centesimi a chi va al lavoro in bicicletta. Accade a Cesena, città alla quale è stato assegnato l'Urban Award 2018 in occasione dell'assemblea nazionale dell'Anci a Rimini. Seconda Padova, terza Napoli e menzione speciale Acea per Parma.

 

(TurismoItaliaNews) Obiettivo di Urban Award è far conoscere le soluzioni che i Comuni stanno programmando o realizzando per consentire ai cittadini e ai turisti di incrementare l'utilizzo di biciclette e trasporti integrati per i propri spostamenti. Il tutto per favorire la mobilità sostenibile in grado di diminuire l'impatto ambientale generato dai veicoli privati. Anche in questa seconda edizione si è riscontrato notevole interesse e un'ampia partecipazione da parte dei Comuni, grandi e piccoli, di tutto il territorio italiano. Tutte le progettualità inoltrate, corredate di una corposa documentazione fotografica e video, hanno come obiettivo quello di cambiare e migliorare i trasporti nelle grandi e piccole città con tutta una serie di servizi e mezzi di trasporto pensati e messi a disposizione dei cittadini per ridurre le problematiche legate al traffico, migliorare la qualità dell'aria, ridurre l'inquinamento atmosferico ed i consumi energetici.

Alla giuria è piaciuto particolarmente il progetto proposto dall'assessorato alle Politiche ambientali del Comune di Cesena che ha rivolto una particolare attenzione alla mobilità sostenibile prevedendo di spostarsi con il trasporto pubblico, in bicicletta e a piedi, realizzando progetti educativo-culturali e coinvolgendo i più piccoli, gli anziani, i portatori di handicap e le famiglie, e partecipando al progetto regionale "Percorsi sicuri casa-scuola". "L'obiettivo di questa iniziativa – ha sottolineato il presidente della giuria, Ludovica Casellati, direttore di Viagginbici.com - è quello di innescare una gara virtuosa tra i Comuni affinchè investano sulla mobilità sostenibile come le città premiate. Tra le tante idee quella del rimborso chilometrico riconosciuto ai lavoratori che utilizzano la bicicletta e non l'auto di Cesena e quella della Cicletteria di Parma, mi hanno entusiasmato”.

In questa speciale classifica è arrivata seconda la città di Padova, terza Napoli e menzione speciale Acea per Parma. Padova ha puntato sulla "Bicipolitana Patavina" prevedendo un piano di ciclabilità di rete, continuità e sicurezza, opere stradali per i ciclisti definite da standard di qualità, azioni e servizi per lo sviluppo ciclistico urbano. Napoli ha partecipato ai progetti approvati dal ministero dell'Ambiente nell'ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro. A Parma è nata la "Cicletteria" spazio innovativo multifunzionale (city bike, cargo bike, bici per bambini, tandem e triciclo per persone con problemi di  deambulazione o anziani).Viene premiato nell'Urban Award il Comune che si sta organizzando a mettere in atto un sistema viario moderno ed efficiente. Parliamo di mobilità sostenibile, per realizzarla occorrono nuove auto, nuove tecnologie, progetti e l'impegno di tutti. "Ritengo la bicicletta uno strumento di straordinaria simpatia ed attualità da cui non si dovrebbe più prescindere al giorno d'oggi. – ha sottolineato Matteo Marzotto, Ambassador del Premio Urban Award, imprenditore, presidente di Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica e vice presidente di Italian Exhibition Group – adatto a tutti e che ritengo metta tutti d'accordo, proponibile ad ogni cittadino dai 5 ai 95 anni e oltre, uno strumento che ben racconta questa nostra straordinaria Italia, straordinaria anche per competenza scientifica, generosità e passione del bello e del ben fatto. Pedalare fa bene. Non smettiamo di pedalare!".

Cesena. #cambiamomarcia è il progetto del Comune di Cesena rivolto a modalità di spostamento sostenibili, che abbiano un minore impatto sulla città, sull'ambiente e che favoriscano la salute, la sicurezza e la socialità. Il progetto si articola in tre filoni principali: la mobilità casa - scuola, la mobilità casa - lavoro, la creazione o il completamento di lavori infrastrutturali e servizi integrati ed innovativi per la mobilità sostenibile. Il progetto, iniziato nel 2018 terminerà nel 2021, si integra nelle politiche di mobilità sostenibile e riduzione del traffico, quali ad esempio i parcheggi scambiatori, che contano quasi 300.000 utenti all'anno, dove bus navette prevedono il trasporto verso il centro storico con biglietto giornaliero a 10 centesimi, lasciando l'auto fuori dalla città. #cambiomarcia casa lavoro prevede un incentivo di 0.25 € al chilometro, fino a un massimo di 2.50 € al giorno e 50 € al mese, per i cittadini che decidono di cambiare abitudini e iniziano ad andare al lavoro in bicicletta, abbandonando l'auto.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...