Cipro, trekking d'autore tra Larnaka e Lefkosia: dove la posta viaggiava su cavalli, muli e cammelli lungo strade sterrate

images/stories/cipro/Cipro10.jpg

Giovanni Bosi, Nicosia / Cipro

Quando la corrispondenza veniva trasportata con cavalli, muli e cammelli lungo strade sterrate. Una situazione comune nel bacino del Mediterraneo, quando non esisteva la moderna organizzazione postale alla quale siamo abituati oggi, ma quando lettere e documenti arrivavano comunque a disposizione. Forse persino più puntualmente. Erano tempi praticamente eroici e a ben guardare c'è un po' di nostalgia quando si guarda indietro. A Cipro hanno così deciso di ripercorrere un'antica strada postale: quella che nell'Ottocento collegava Larnaka e Lefkosia.

 

(TurismoItaliaNews) Chi conosce Cipro – e chi non l'hai mai vista farà bene a programmare una vacanza nell'Isola di Afrodite – può rendersi conto di quanto in passato sia stato strategico il trasporto di persone o merci con l'ausilio di cavalli o di muli, per raggiungere i piccoli borghi disseminati nelle zone interne montane. Un po' come avveniva per tanti paesini italiani, complice l'assenza di un'adeguata rete stradale in quegli anni ruggenti.

Cipro, trekking d'autore tra Larnaka e Lefkosia: dove la posta viaggiava su cavalli, muli e cammelli lungo strade sterrate

Cipro, trekking d'autore tra Larnaka e Lefkosia: dove la posta viaggiava su cavalli, muli e cammelli lungo strade sterrate

Nel corso dei tre secoli dell'occupazione ottomana di Cipro, dal 1571 al 1878, la città di Larnaka fu il centro del commercio e la sede del corpo consolare. La corrispondenza era minima e ogni tipo di posta veniva trasportata a mano dal capitano di una nave. Il primo ufficio postale ottomano fu aperto a Lefkosia nel 1871 e per l'occasione venne anche attivata la prima tratta postale tra questa città e Larnaka. Era in questo periodo che la corrispondenza interna veniva trasportata da cavalli, muli e cammelli su strade sterrate, praticamente da quando era stato organizzato un servizio che doveva rispondere alle esigenze di garantire i collegamenti epistolari tra le persone. Nel 1878, quando la Gran Bretagna rilevò l'amministrazione degli uffici postali dell'isola, ne furono aperti in ogni città. E il trasporto avveniva per mezzo di una diligenza tirata da due cavalli e due muli.

Nel 1905 – raccontano a Cipro - iniziò un servizio ferroviario tra Ammohostos ed Evrychou via Lefkosia e Morphou che trasportava passeggeri, merci e corrispondenza. Ma il servizio con il treno cessò con la chiusura della ferrovia nel 1951. La linea era costituita da una ferrovia a scartamento ridotto (762 millimetri) con trazione a vapore, la Cyprus Government Railway (Cgr) e da alcune tratte ferroviarie realizzate a servizio delle miniere di rame della compagnia statunitense Cyprus Mines Corporation. La linea governativa venne dismessa nel 1951, quelle minerarie furono operative fino al 1974; l'ultimo tratto fu abbandonato due anni dopo.

Cipro, trekking d'autore tra Larnaka e Lefkosia: dove la posta viaggiava su cavalli, muli e cammelli lungo strade sterrate

I 2 francobolli della serie Europa, con valore da 0,34 e 0,64 euro, che raccontano con le immagini la storia della strada postale tra  Larnaka e Lefkosia

Oggi spostandosi in auto o in scooter nei magnifici paesini ciprioti non è difficile immaginare questo scenario romantico, quando con ansia o con gioia qualcuno accoglieva l'addetto al trasporto della posta da un capo all'altro dell'Isola, con in mano una missiva. Luoghi che nella loro semplicità hanno conservato intatto il proprio fascino, anche se ormai il postino arriva in auto o si trova con facilità la copertura di un wi-fi per posta che è sempre più elettronica e meno cartacea. Tanto che le Poste di Cipro hanno deciso in questo 2020 di rievocare il tutto attraverso l'emissione il 4 maggio di 2 francobolli della serie Europa, con valore da 0,34 e 0,64 euro, che raccontano con le immagini la storia della strada postale tra Larnaka e Lefkosia. E allora ecco l'idea: perché non ripercorrerla con un avventuroso ed intrigante trekking?

I 2 francobolli della serie Europa, con valore da 0,34 e 0,64 euro, che raccontano con le immagini la storia della strada postale tra  Larnaka e Lefkosia

I 2 francobolli della serie Europa, con valore da 0,34 e 0,64 euro, che raccontano con le immagini la storia della strada postale tra  Larnaka e Lefkosia

 

Giovanni Bosi, giornalista, ha effettuato reportages da numerosi Paesi del mondo. Da Libia e Siria, a Cina e India, dai diversi Paesi del Sud America agli Stati Uniti, fino alle diverse nazioni europee e all’Africa nelle sue mille sfaccettature. Ama particolarmente il tema dell’archeologia e dei beni culturali. Dai suoi articoli emerge una lettura appassionata dei luoghi che visita, di cui racconta le esperienze lì vissute. Come testimone che non si limita a guardare e riferire: i moti del cuore sono sempre in prima linea. E’ autore di libri e pubblicazioni.
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – twitter: @giornalista3

 

Nella grotta santa di Ayia Napa: a Cipro fra storie di fede e leggende legate ai Veneziani

A casa di Sofia per tradizione e devozione: il food di Cipro fra pane e formaggio Halloumi

Cipro, trekking d'autore tra Larnaka e Lefkosia: dove la posta viaggiava su cavalli, muli e cammelli lungo strade sterrate

Cipro: i profumi e i colori del Mediterraneo nella tradizione del vino. Come la Commandaria, produrla è un'arte

Alla scoperta dei vecchi fontanili di Cipro: nei villaggi dell’entroterra le tradizioni più autentiche dell’Isola di Afrodite

Il primo gatto addomesticato al mondo era di Cipro: a Krotiri c'è addirittura il monastero di Agios Nikolaos ton Gaton a dimostrarlo

La tradizione della Zivania: per il distillato di vinacce legato ai Veneziani del XIV secolo un festival sull’Isola di Cipro

Alasia, a Limassol il boutique hotel che racconta l'accoglienza millenaria dell'Isola di Cipro

Sull’isola del vino anche il gusto parla del dio Bacco: le (salsicce) Loukaniko Pitsilias di Cipro diventano Igp

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...