Due mostre parigine da non perdere: “Ritratti di Cézanne” e “Rubens, ritratti di principi da Carlo V a Luigi XIII, Maria de Medici”

images/stories/francia/Parigi_MuseedOrsay02PhSophieBoegly.jpg

Che siano di nobili e di potenti, di umili e di poveri o di se stessi, la rappresentazione del volto umano nell’arte ha sempre qualcosa di straordinario e di affascinante. Ben due le mostre parigine dedicate al ritratto. Il Musée d’Orsay presenta “Ritratti di Cézanne” mentre il Musée du Luxembourg propone “Rubens, ritratti di principi da Carlo V a Luigi XIII, Maria de Medici”.

 

(TurismoItaliaNews) Fino al 23 settembre al Musée d’Orsay si tiene la mostra “Ritratti di Cézanne”: una serie di grandi ritratti dell’artista, molto particolari, che ne ricostruiscono l’evoluzione stilistica e personale. Paul Cézanne dipinse quasi duecento ritratti durante la sua carriera, tra cui ventisei autoritratti e ventinove dipinti raffiguranti la moglie, Hortense Fiquet. La mostra esplora proprio le peculiarità estetiche e tematiche di Cézanne in questo particolare esercizio stilistico, analizzando specialmente il modo in cui il pittore riuscì a instaurare un particolare dialogo tra opere complementari, realizzando più versioni dello stesso soggetto.

L’approccio cronologico verso le opere del Cézanne ritrattista permette di studiarne l’evoluzione, concentrandosi sulle variazioni presenti lungo un percorso artistico caratterizzato da continuità, nello stile come nel metodo. La mostra pone, inoltre, l’accento sulla questione della somiglianza e dell’identità dei modelli, così come sulla possibile influenza che questi ultimi potessero avere nelle scelte e nello sviluppo della pratica artistica del pittore. Le opere in mostra, provenienti da collezioni private e da prestigiosi musei di tutto il mondo, spaziano dall’eccezionale ritratto dello zio Dominique (risalente agli anni Sessanta dell’800), fino alle ultime rappresentazioni di Vallier, il giardiniere di Cézanne a Aix-en-Provence, realizzate poco prima della morte dell’artista, nel 1906. Tra gli artisti del XIX secolo, Cézanne è comunemente considerato uno dei nomi che ha maggiormente ispirato le generazioni successive. Il suo modo unico di costruire le forme a partire dal colore e il suo approccio analitico nei confronti della natura hanno influenzato i cubisti, i fauves e le avanguardie successive.

Gli stessi Matisse e Picasso si riferivano a Cézanne come “il nostro padre comune”. Tra tutte le sue opere, i ritratti sono indubbiamente i lavori che ci pongono di fronte all'aspetto più personale, e quindi più umano, della sua carriera artistica. Curiosità: i capolavori del pittore di Aix-en-Provence sono tra i più quotati all’asta. Una delle cinque versioni dei suoi “Giocatori di carte” (dipinti nel 1893) risulta essere attualmente l’opera d’arte più pagata al mondo: è stata acquisita nel 2012 dalla famiglia reale del Qatar per circa 250 milioni di dollari.
www.musee-orsay.fr

Parigi, il Musée du Luxembourg

Dal 4 ottobre al 15 gennaio 2018 il Musée du Luxembourg ospita “Rubens, ritratti di principi da Carlo V a Luigi XIII, Maria de Medici”, un’importante mostra sul Rubens ritrattista di corte, attività ancora poco conosciuta al grande pubblico ma essenziale nella sua carriera. Genio poliedrico, dapprima pittore dei grandi soggetti storici e mano eccellente nel campo della ritrattistica, Rubens visitò le più prestigiose corti d'Europa. Molto apprezzato per la sua erudizione, ebbe anche un importante ruolo diplomatico e godette di una posizione sociale senza pari tra gli artisti del suo tempo. La mostra conduce il visitatore nel cuore degli intrighi diplomatici di quel tempo, partendo dai ritratti di Maria de' Medici, Luigi XIII e Filippo IV di Spagna dipinti da Rubens e da alcuni famosi contemporanei nel XVII secolo (Pourbus, Champaigne, Velázquez, Van Dyck …).

Curiosità: proprio grazie alle numerose missioni diplomatiche cui prese parte, Rubens fu nominato Cavaliere e ricevette la laurea ad honorem dall’Università di Cambridge grazie alla sua attività in favore della pace tra Inghilterra e Spagna, siglata nel 1630.
www.museeduluxembourg.fr

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...