Un mosaico per Tornareccio: tutti da godere (anche sul web) i 93 capolavori del borgo-museo abruzzese

http://www.turismoitalianews.it/images/stories/abruzzo/Tornareccio06_Paese_dei_mosaici.jpg

Splendide opere che colorano vie e piazze del borgo, appositamente realizzate sulle facciate delle case raffigurando bozzetti di numerosi autori che, a partire dal 2006, hanno partecipato alla rassegna d’arte contemporanea "Un Mosaico per Tornareccio". Ben 93 mosaici, 226 artisti coinvolti, 12 curatori e una collaborazione consolidata con Ravenna, la capitale mondiale dell'arte musiva: tutto questo è il museo a cielo aperto di Tornareccio, in provincia di Chieti. Nuovo appuntamento con la rassegna estiva in agosto.

 

(TurismoItaliaNews) Il progetto, divenuto affascinante realtà, è stato ideato da Alfredo Paglione, gallerista, collezionista e mecenate, originario di Tornareccio e diventato famoso in Italia e nel mondo con la sua galleria d'arte Trentadue, nel quartiere di Brera a Milano. Il numero di opere è cresciuto di anno in anno grazie ad un meccanismo affascinante. In ogni edizione della rassegna che si svolge in estate, l'Associazione Amici del Mosaico Artistico - il sodalizio che organizza l’evento e promuove il museo - affida la selezione degli artisti partecipanti ad un curatore.

Un mosaico per Tornareccio: tutti da godere 8anche sul web) i 93 capolavori del borgo-museo abruzzese

Un mosaico per Tornareccio: tutti da godere 8anche sul web) i 93 capolavori del borgo-museo abruzzese

Dal 2006 si sono alternati in questo ruolo critici d’arte, giornalisti e studiosi come Maria Cristina Ricciardi, Elsa Betti, Laura Gavioli, Gabriele Simongini, Giovanni Gazzaneo e lo stesso Alfredo Paglione, Guglielmo Gigliotti, Carlo Fabrizio Carli, Elena Pontiggia, Francesco Gallo Mazzeo, Tiziana D’Acchille e Ida Mitrano. Gli autori sono invitati dal curatore ad inviare un bozzetto originale che viene esposto in una mostra collettiva durante tutta l'estate. Una giuria popolare e una di esperti decretano il vincitore, che l'anno successivo viene trasformato in mosaico. Sempre l’anno successivo, l'artista più votato ha diritto anche ad una mostra personale, in contemporanea con l'esposizione dei nuovi bozzetti. Negli anni, oltre a quello vincitore anche altri bozzetti sono diventati mosaici grazie a numerosi sponsor pubblici e privati che non sono mai mancati, desiderosi di arricchire il museo con nuove opere, al punto che oggi se ne contano 92, cui si aggiunge il mosaico donato al Comune di Poggio Picenze, in provincia di L’Aquila, come segno di solidarietà all’indomani del terremoto del 2009.

Ora i mosaici di Tornareccio sono sbarcati sul web: sul sito www.unmosaicopertornareccio.it è possibile scoprire, quasi toccare con mano, la bellezza di “un sogno diventato realtà”. Una realtà fatta di 93 meravigliosi mosaici installati sulle facciate delle case di un borgo progressivamente diventato un’esperienza unica in Italia, visitabile 365 giorni l’anno. Ovviamente in attesa di vederli dal vivo. Tra i grandi nomi dell'arte contemporanea che "espongono" nel museo diffuso ci sono Giosetta Fioroni, Omar Galliani, Gino Marotta, Gino Severini, Aligi Sassu, José Ortega, Ennio Calabria, Bruno Ceccobelli, Carlo Mattioli, Piero Guccione, Giuseppe Modica, Alberto Sughi, Ruggero Savinio, Riccardo Licata, Alessandra Giovannoni e Aurelio Bulzatti. Tutte le opere sono state realizzate dal Gruppo Mosaicisti di Ravenna di Marco Santi, una bottega nel cuore della capitale mondiale del mosaico specializzata anche nella dimensione contemporanea dell'arte musiva. Grazie a questa collaborazione, che negli anni ha dato vita anche a fortunate edizioni di Scuola di Mosaico con studenti anche dall'estero, Tornareccio e Ravenna sono oggi unite da un unico, straordinario fil rouge: il mosaico, l'arte, la bellezza.

Un mosaico per Tornareccio: tutti da godere 8anche sul web) i 93 capolavori del borgo-museo abruzzese

Un mosaico per Tornareccio: tutti da godere 8anche sul web) i 93 capolavori del borgo-museo abruzzese

Un mosaico per Tornareccio: tutti da godere 8anche sul web) i 93 capolavori del borgo-museo abruzzeseIl sito è stato pensato per accompagnare virtualmente il visitatore nel borgo museo, invogliandolo a scoprirlo nella realtà, magari con una visita guidata. Nella sezione introduttiva “Museo” la presentazione del progetto, gli autori coinvolti e una pagina dedicata ad Alfredo Paglione, il mecenate originario di Tornareccio all’origine di questa straordinaria idea che coniuga arte contemporanea e vissuto quotidiano. “Opere”, invece, è la sezione centrale del sito, dove poterle ammirare una ad una, con le informazioni relative all’autore e al donatore. A seguire, una pagina che fa rivivere le varie edizioni di “Un Mosaico per Tornareccio”, la rassegna estiva al centro di un coinvolgente meccanismo che ha permesso la realizzazione del museo anno dopo anno, e poi un’ampia gallery con tutti i mosaici installati nella bellezza e nella tranquillità di Tornareccio.

Infine, la pagina dedicata alla stampa e quella dei contatti, con le informazioni anche per effettuare le visite guidate, a cura dell’associazione Amici del Mosaico Artistico (A.M.A.), che gestisce il museo.Contestualmente al nuovo sito, è stato anche realizzato il nuovo logo di “Un Mosaico per Tornareccio”. Nato dalla creatività di Studio Comunika di Atessa, è elegante ed efficace, e contiene il simbolo che sin dall’inizio ha caratterizzato il progetto: il cavallo rosso di Aligi Sassu, estratto dal primo mosaico installato nel 2006, opera del grande maestro del Novecento. Tutt’intorno, una cornice che richiama all’arte musiva, magistralmente interpretata in tutti questi anni a Tornareccio dalla bottega del Gruppo Mosaicisti di Ravenna, diretta da Marco Santi. Le due parole “mosaico” e “Tornareccio”, infine, sono caratterizzate da una “o” in comune, a testimoniare un legame ormai indissolubile. Completano il quadro della nuova comunicazione il logo di A.M.A. e un riordino dei canali social: la pagina Facebook e il profilo Instagram, entrambi rintracciabili con il nome Un Mosaico per Tornareccio, e piattaforme di una campagna di comunicazione che parte in questi giorni, in vista di una nuova edizione della rassegna estiva che si svolge dal 1° al 30 agosto 2020 a Tornareccio.

Un mosaico per Tornareccio: tutti da godere 8anche sul web) i 93 capolavori del borgo-museo abruzzese

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...