Per vivere un’esperienza rigenerante per corpo e mente: in Valtellina ben-essere, wellness e spa

images/stories/varie_2018/Valtellina_AlpiOrobie_ValVenina_AlpeCampello.jpg

Qui il benessere è in armonia con la natura, un luogo in cui poter riscoprire se stessi lontani dal caos della città per immergersi nel silenzio rigenerante della natura. Ben-essere, wellness e spa ispirati dalla natura circostante: la Valtellina è il territorio adatto per concedersi una pausa, per regalarsi una coccola. Ecco in che modo.

 

(TurismoItaliaNews) Per rinvigorirsi tappa obbligatoria sono le terme. Le acque termali di Bormio, dagli innumerevoli effetti benefici, sgorgano a una temperatura tra i 37 e i 43°C che varia in funzione delle stagioni. Si può scegliere tra tre stabilimenti le cui fonti termali sono note fin dai tempi antichi. Decidere di dedicarsi una giornata, o anche solo alcune ore, presso Qc Terme Bagni Vecchi significa fare un tuffo nella storia lungo oltre duemila anni, dai Bagni Romani alle grotte secolari che conducono a una delle sorgenti millenarie, fino alla piscina panoramica all’aperto a picco sulla conca di Bormio. In questa struttura, particolare e imperdibile è l’Aperiterme: l’esclusivo aperitivo in accappatoio, compreso con l’ingresso, il sabato a partire dalle 19 (ad esclusione dei ponti e delle festività). Qc Terme Bagni Nuovi offrono il più grande parco termale delle Alpi; i Bagni di Giove, le Cascate dell’Olimpo e la Sauna di Vesta accompagnano gli ospiti in piacevoli percorsi benessere. Questa realtà si articola in quattro settori e propone aromi, luci, immagini e colori tutti naturali. Suggestiva la sauna rivestita in legno di cirmolo dei primi dell’Ottocento.

Il benessere va a braccetto con il territorio che offre molteplici prodotti che vengono utilizzati anche nel settore beauty. L’Honey ritual rebalance è infatti un trattamento che prevede un’esfoliazione speciale a base di miele di rododendro che lascia la pelle levigata, idratata e luminosa, a cui segue un massaggio completo armonico e fluido, che mira al riequilibrio energetico. Per l’aromaterapia viene utilizzata l’essenza del fiore di Nigritella, un fiore che nasce sulle montagne valtellinesi che sprigiona un aroma molto simile a quello del cioccolato, favorendo la stimolazione delle endorfine e il rilassamento del sistema nervoso. Il trattamento ha proprietà purificanti, mineralizzanti, rilassanti, leviganti e antiage (possibilità di effettuarlo, su prenotazione, sia ai Bagni Nuovi che ai Bagni Vecchi).

Nel cuore di Bormio, a pochi passi dal centro storico sorge Bormio Terme un completo centro termale che apre le sue porte a chiunque ami o voglia scoprire il piacere delle acque termali naturalmente calde dell’Alta Valtellina. All’interno 8 vasche termali fra interne ed esterne, piscine dedicate ai più piccoli, saune e bagni turchi, e per i più coraggiosi un divertente acquascivolo da 60 metri. Sono questi gli ingredienti che permettono a Bormio Terme di essere la meta ideale per le famiglie con bambini. Inoltre Bormio Terme è l’unico stabilimento della provincia di Sondrio presso il quale vengono erogate terapie termali, inalazioni, balneofangoterapia e balneoterapia, anche in Convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.

Le belle giornate autunnali invogliano a fare attività all’aria aperta e a percorrere i sentieri ciclopedonali Valtellinesi: la ciclabile della Valchiavenna e il Sentiero Valtellina. Lungo quest'ultimo si potrà decidere di fare una sosta per farsi coccolare presso l’agriturismo La Fiorida, un luogo dove rilassarsi al ritmo della natura, circondati dalle Alpi e dall’abbraccio dell’acqua. Diversi i trattamenti proposti, dai massaggi fitoterapia ai bagni al siero o al latte, munto poco ore prima dalle mucche dell’allevamento al suo interno, per dare morbidezza e idratazione alla pelle. Il fascino dell’alta montagna variopinta non si può raccontare ma solo vivere. Dopo una passeggiata accarezzati dalla brezza montana, presso la sauna finlandese panoramica del Rifugio Zoia a Campo Moro (Valmalenco) ci si potrà scaldare contemplando una panorama unico.

Stare bene è un concetto ampio che abbraccia l’intera essenza dell’essere umano. Non solo Spa quindi, ma anche passeggiate immersi nella natura, per lasciarsi incantare dai colori dell’autunno e dalla fauna locale. In questo periodo dell’anno, fino a circa metà ottobre, camminando per i boschi e in particolare modo in Val Zebrù (in Valfurva) e nella Valle del Gallo (in Valdidentro – zona di Cancano) si potrà assistere a un suggestivo "duello vocale". I cervi maschi si sfidano a suon di bramiti (simili a rochi muggiti) e cornate per conquistare le femmine prevalendo sui vecchi compagni. Se già avvistare gli animali del Parco è un’emozione unica, farlo attraversando boschi, brughiere di rododendri e vaste praterie alpine trasfigurate nei meravigliosi colori stagionali è qualcosa di davvero indimenticabile. È possibile ascoltarlo soprattutto la mattina presto o nel tardo pomeriggio semplicemente facendo un'escursione; l'ideale è prendere però parte a una passeggiata guidata a piedi, con l’e-bike o con una guida alpina.

La Valtellina in autunno è l’armonia fatta a paesaggio: fare trekking significa godere di panorami e colori davvero unici. Numerosi i luoghi per il foliage: dai boschi del Parco Nazionale dello Stelvio a quelli del Parco Regionale delle Orobie Valtellinesi, passando per quelli delle riserve naturali, senza dimenticare la via dei Terrazzamenti.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...