I tesori del Sud-est asiatico con il marchio Unesco: sei siti diventano testimonial dei Patrimoni dell’Umanità

images/stories/india/Agra_TajMahal02.jpg

Eugenio Serlupini, Roma

Sono dedicati ai siti iscritti nella lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità nel Sud-est asiatico i sei francobolli che l’Amministrazione postale delle Nazioni Unite mette in circolazione il 20 agosto 2015 con l’intento di concorrere alla loro promozione nell’obiettivo condiviso di tramandarli alle generazioni future. I luoghi scelti sono Luang Prabang nel Laos, il Tempio di Borobudur in Indonesia, Angkor Wat in Cambogia, la Cordigliera delle Filippine, Ayutthaya in Thailandia e i monumenti di Hué in Vietnam.

 

(TurismoItaliaNews) E’ da anni che le Nazioni Unite, con la loro amministrazione postael, richiamano l’attenzione del mondo attraverso i francobolli che parlano dei siti a marchio Unesco. “Il patrimonio è il nostro retaggio del passato, ciò con cui conviviamo oggi e ciò che trasmettiamo alle generazioni future – ribadiscono di nuovo dall’Apnu - il patrimonio culturale e il patrimonio naturale sono entrambi risorse insostituibili di vita e di ispirazione”.

Come noto, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (il cui acronimo in inglese è appunto Unesco) intende promuovere l’identificazione, la protezione e la tutela del patrimonio culturale e naturale in tutto il mondo. Questa volontà si concretizza in un accordo internazionale chiamato Convenzione per la Protezione del patrimonio mondiale culturale e naturale, adottato dall’Unesco nel 1972”. Con un valore aggiunto, nel caso dell’infornata 2015, per Thanawat Amnajanan, amministratore delegato dell’Amministrazione postale delle Nazioni Unite: “Come nativo tailandese, sono molto orgoglioso della nostra ricca storia e dei nostri vari siti archeologici che sono stati riconosciuti dal Centro del patrimonio mondiale dell’Unesco – sottolinea Amnajanan – dalle pagode di Ayutthaya in Tailandia, alle risaie a terrazza della catena montuosa della Cordigliera nelle Filippine, l’Apnu spera di diffondere la conoscenza della necessità di preservare l’eredità culturale mondiale. Il nostro artista interno, Sergio Baradat, ha creato alcuni bei disegni che, sono certo, saranno di vostro gradimento”.

I sei francobolli 2015 sono espressi – come consuetudine – nella valuta delle sedi Onu: vale a dire dollari per quella di New York, franchi svizzeri per quella di Ginevra ed euro per quella di Vienna. Ma vediamo allora nel dettaglio cosa conservano i siti Unesco celebrati dai dentelli postali.

Luang Prabang, Laos - $ 0,49

Luang Prabang è un magnifico esempio di combinazione tra architettura tradizionale Lao ed edifici in stile coloniale europeo del XIX e del XX secolo. Il suo originale paesaggio urbano, straordinariamente ben conservato, illustra una fase cruciale nella fusione tra queste due diverse tradizioni culturali. Luang Prabang è straordinaria per il suo patrimonio artistico e architettonico. Il sito è stato inserito nella lista del Patrimonio mondiale nel 1995.

Tempio di Borobudur, Indonesia - $ 1,20

Il tempio di Borobudur è uno dei monumenti buddisti più importanti del mondo. È situato nella valle di Kedu nella parte centrale dell’isola di Giava, in Indonesia. Fu costruito nell’VIII e nel IX secolo d.C. durante il regno della dinastia Sailendra. Il tempio di Borobudur è un vero capolavoro dell’architettura buddista e dell’arte monumentale. Il sito è stato inserito nella lista del Patrimonio mondiale nel 1991.

 

Angkor Wat, Cambogia - chf 1,40

Angkor, situato nella provincia di Siem Reap nella Cambogia settentrionale, è uno dei siti archeologici più importanti di tutta l’Asia sudorientale. Il Parco archeologico di Angkor si estende su un’area di oltre 400 chilometri quadrati e contiene le meravigliose rovine di varie capitali dell’impero Khmer edificate tra il IX e il XV secolo. Con i suoi impressionanti monumenti di grande valore culturale, religioso e simbolico, Angkor rappresenta una concentrazione unica di elementi che testimoniano di una civiltà eccezionale. Il sito è stato inserito nella lista del Patrimonio mondiale nel 1992.

Cordigliera, Filippine - chf 1,90

I terrazzamenti coltivati a riso nella catena montuosa della Cordigliera filippina, sull’isola di Luzon, rappresentano un paesaggio culturale vivente votato alla produzione di uno degli alimenti di base più importanti del mondo, il riso. Mostrano una notevole armonia tra l’intervento dell’uomo e l’ambiente naturale, che, oltre ad avere un grande pregio estetico, è la dimostrazione concreta di sistemi di agricoltura sostenibile in un ambiente montano, basati su un uso attento delle risorse naturali. Il frutto della conoscenza, tramandato da una generazione all’altra, ha contribuito alla creazione di un paesaggio culturale di incomparabile bellezza. Il sito è stato inserito nella lista del Patrimonio mondiale nel 1995.

Ayutthaya, Thailandia - € 0,80

La Città storica di Ayutthaya, fondata nel 1350, fu la seconda capitale del regno del Siam. Il suo periodo di maggiore splendore è databile tra il XIV e il XVIII secolo, epoca in cui divenne una delle aree urbane più grandi e cosmopolite del mondo nonché un centro commerciale e diplomatico di importanza globale. Tra i suoi resti storici vi è ciò che rimane di alte torri e di monasteri buddisti di proporzioni gigantesche, che danno un’idea delle dimensioni originali della città e della sua splendida architettura. Il sito è stato inserito nella lista del Patrimonio mondiale nel 1991.

Monumenti di Hué, Vietnam - € 1,70

Il complesso dei monumenti di Hué è situato nella città di Hué, nel Vietnam centrale. Hué fu scelta nel 1802 da Gialong, il primo imperatore della dinastia Nguyen, come capitale del Vietnam. Sotto la dinastia Nguyen e fino al 1945, Hué fu il centro non solo politico ma anche culturale e religioso del paese. Questo luogo storico è rinomato sia per le sue ricchezze architettoniche sia per l’armonia del paesaggio plasmato dall’uomo. Il sito è stato inserito nella lista del Patrimonio mondiale in 1993.

Per saperne di più
unstamps.org/it
facebook.com/unstamps
twitter.com/unstamps

 

Taj Mahal, il gioiello dell’arte musulmana in India: una commovente e drammatica storia d’amore dietro la sua costruzione

 

World Heritage, ecco i tesori mondiali della Cina

 

Africa patrimonio del mondo, ma c’è molto a rischio

 

Unesco: viaggio in Italia, i Patrimoni dell’Umanità visti attraverso i francobolli di San Marino

 

Rota das Catedrais, il Portogallo delle antiche cattedrali fa scoprire le eccellenze dei territori

 

Dalla Norvegia all'Islanda, ecco i patrimoni Unesco

 

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...