Aruba sogno avverato per migliaia di turisti italiani: sull’isola caraibica in crescita gli arrivi anche nel 2017

images/stories/aruba/Aruba02.jpg

Più di 7.000 le presenze a fine novembre e la crescita non si arresta, anno dopo anno. L’Ente del Turismo dell’Isola di Aruba ha fornito una panoramica sul lavoro di promozione svolto nel 2017 e sui brillanti risultati raggiunti.

 

(TurismoItaliaNews) Il successo dell’Isola è dovuto a molteplici fattori: voli diretti dall’Europa con Air France-Klm, clima ideale tutto l’anno (è fuori dalla rotta degli uragani), mare caraibico, chilometri di spiagge candide, lussuosi resort affacciati sul mare, costante impegno alla sostenibilità ambientale, ristorazione di alto livello, divertimento per tutti. Aruba è estremamente sicura, pulita, ben organizzata e guarda al turismo quale pilastro per la crescita economica, con l’ambizioso obiettivo di continuare ad aumentare il numero di arrivi internazionali e in particolare dall’Italia. Complessivamente nel 2017 Aruba ha raggiunto oltre un milione di turisti provenienti da tutto il mondo: il bacino italiano è sempre più importante e attualmente ricopre il terzo mercato in Europa, solo dopo Olanda e Regno Unito.

“L’Italia è il terzo mercato in Europa e i numeri sono in continua crescita negli ultimi 5 anni. La One Happy Island è una destinazione affermata per viaggi di nozze, ma sta crescendo anche il target viaggi di lusso – ha sottolineato Tirso Tromp, Aruba Tourism Authority Area Director Europe - per i prossimi anni abbiamo l’ambizione di continuare a crescere sul mercato italiano e attrarre anche nuovi segmenti. Aruba ha infatti molto da offrire: dalle spiagge alle attività all’aria aperta nel Parco Arikok, dagli sport acquatici a quelli sulla Costa Nord, dalle esperienze per i più piccoli a romantiche cene in spiaggia”. “Aruba si sta rapidamente affermando sul mercato italiano come meta a lungo raggio ed è in continua ascesa dal 2012, con un tasso di crescita complessivo superiore al 90%, con soli voli di linea, Air France-Klm e Aa – ha aggiunto  Alessandro Zanon, country manager Italia - ci aspettiamo che il trend rimanga positivo grazie anche al supporto degli Hotel di Aruba, di Air France-Klm e dei tour operator”.

Le attività in Italia sono focalizzate alla promozione della destinazione attraverso iniziative dedicate al trade, alla stampa e al consumatore. Principale canale di comunicazione tra i viaggiatori e l’Ente del Turismo è la pagina Facebook italiana che conta ad oggi oltre 57.000 like e un ottimo engagement. Proprio in questi giorni il Concorso Sorridi con Aruba (https://sorridiconaruba.it/) sta cercando tra tantissimi sorrisi arrivati quello da far volare ad Aruba. La destinazione ha registrato solo nel mese di novembre un trend di crescita del +38% rispetto allo stesso periodo del 2016; e si prevede per la fine dell’anno un’ulteriore crescita in un’ottica di sviluppo costante. Obiettivo dell’Ente del Turismo dell’Isola di Aruba per il 2018 è quello di incrementare ulteriormente gli arrivi di italiani attraverso progetti mirati rivolti ai principali target: honeymooner, famiglie e viaggiatori di lusso.

Al Christmas Party 2017 tenutosi nei giorni scorsi hanno preso parte molti protagonisti dell’industria turistica: la compagnia aerea, Air France-KLM, realtà alberghiere tra cui Manchebo Beach Resort & Spa, Bucuti & Tara Beach Resort, Hyatt Regency Aruba Resort and Casino, Amsterdam Manor Beach Resort, Mvc Aruba, The Mill, Divi Resorts e De Palm Tour. Presenti oltre 200 agenti di viaggio e 18 tra i principali tour operator italiani: Alidays, Amo il Mondo, Big Mama, Eden Viaggi, Etnia, Gastaldi 1860, Glamour, Hotelplan Italia, I Grandi Viaggi, I Viaggi dell’Airone, Idee per Viaggiare, Il Tucano, Best Tours, Marcelletti, Naar, Press Tours, Tour2000, Viaggidea.

Per saperne di più

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...