Per i Borghi più belli d’Italia arrivano la nuova guida e la certificazione di qualità, trend in crescita per il turismo

images/stories/libri/BorghiPiuBelli_Guida2019.jpg

L’ottenimento della certificazione Iso-9001, l’uscita della nuova guida e i dati in forte crescita del turismo nei Borghi più belli d’Italia: nell’anno dedicato al turismo lento, l’associazione “I Borghi più belli d’Italia” mette a segno questi tre importanti traguardi. Che sono stati presentati oggi dal presidente dell’associazione, Fiorello Primi nella sede Enit di Roma, alla presenza di Giovanni Bastianelli, direttore esecutivo Enit e di Andrea Coscia, managing director della Divisione Business Assurance di Tüv Italia. E il segmento Borghi è in forte crescita.

 

(TurismoItaliaNews) Fortemente voluta dal consiglio direttivo, l’associazione ha recentemente conseguito la certificazione Iso-9001 da parte della Tüv Italia - società leader nel campo delle certificazioni di qualità - relativamente ai “servizi finalizzati alla valorizzazione, mantenimento e recupero del patrimonio culturale nazionale di memorie e monumenti, ed alla promozione turistica dei Comuni aderenti”. L’organismo certificatore ha in particolare focalizzato la sua attenzione sul processo di valutazione dei Borghi, sulla Carta di Qualità, sui criteri e i valori di riferimento della stessa, oltre che sui processi di verifica periodica del mantenimento dei requisiti di adesione e l’uso del logo. In breve, “una certificazione della certificazione”, che riconosce all’Associazione la capacità di riconoscere e valorizzare l’eccellenza.

In uscita in questi giorni in edicola, in libreria e online, la Guida “I Borghi più belli d’Italia” edita dalla Ser - Società Editrice Romana, è arrivata quest’anno alla quattordicesima edizione e rappresenta lo strumento di comunicazione più tradizionale dell’Associazione, un prestigioso biglietto da visita che da anni presenta l’enorme patrimonio storico, artistico, culturale ed eno-gastronomico dei piccoli “gioielli” dell’Italia Nascosta. Sono 293 i borghi che compongono questa edizione della guida, illustrata da oltre 200 fotografie e rinnovata nella veste grafica, pur se in continuità con le precedenti edizioni.

Vi si trovano tutte le informazioni necessarie per organizzare un viaggio in uno dei meravigliosi “borghi certificati”, pronti a mostrare al visitatore le loro bellezze, i paesaggi, l’arte, la storia, i piaceri della tavola e il fascino delle tradizioni. Attraverso la guida il visitatore potrà vivere un’esperienza nel borgo a 360°, grazie anche alle numerose strutture ricettive e commerciali che sono segnalate. La Guida opera in sinergia con gli altri elementi di comunicazione dell’Associazione: il portale www.borghipiùbelliditalia.it, che ogni anno registra oltre 1,3 milioni di visitatori unici, le pagine social dell’Associazione, con oltre 350.000 follower, e la rivista Borghi Magazine, distribuita per abbonamento e in edicola in 30.000 copie, disponibile anche nell’edizione digitale.

Sul fronte dei risultati, molto confortanti sono i dati sul turismo nei Borghi più belli d’Italia, che emergono dallo studio fatto dalla Direzione centrale per le statistiche ambientali e territoriali di Istat, da cui emerge che il segmento Borghi è in forte crescita: nel 2017 sono circa 3,7 milioni gli arrivi (+ 7,5% - +12,2% stranieri e +4,5% italiani); 14,3 milioni sono le giornate di presenza (+7,9% - +9,5% stranieri e +6,7% italiani), 12,3 giornate per abitante, contro una media nazionale di 7,0. Più elevata nei Borghi la permanenza media nelle strutture (3,9 giorni) rispetto alla media nazionale (3,4 giorni), ambedue i valori sono ovunque in leggero ma costante calo. Infine, i turisti stranieri contribuiscono per il 45% del totale delle presenze. L’offerta ricettiva con circa 216mila posti letto in 10.335 esercizi ricettivi è in crescita rispetto agli anni precedenti.

“Il nostro viaggio di valorizzazione e promozione dell’Italia Nascosta continua e si arricchisce sempre più di nuovi progetti – ha sottolineato Fiorello Primi, presidente de I Borghi più belli d’Italia - oltre alla conferma dell’importanza della Guida e alla crescita dei dati sul turismo nei nostri Borghi, oggi abbiamo un ulteriore motivo d’orgoglio: la certificazione Iso-9001 per il nostro sistema di gestione della selezione dei Borghi, che attesta come la qualità che abbiamo riconosciuto nei Borghi ammessi nella nostra Associazione sia garantita da un procedimento rigoroso, oggettivo, indipendente ed equilibrato. Siamo l'unica associazione in Italia che può vantare questo importante e prestigioso riconoscimento, un valore esemplare anche a livello internazionale".

Per Andrea Coscia di Tüv Italia “la bellezza non è mai stata nella storia qualcosa di assoluto e immutabile, assumendo volti diversi a seconda del periodo storico, ma anche del Paese, della cultura del posto. Ma è pur vero che è possibile riconoscere ‘regole uniche’ per tutti i popoli e tutti i secoli. La certificazione rappresenta il coronamento di un progetto voluto dall’associazione per riconoscere, preservare e trasmettere qualcosa di bello. Un concetto che va considerato non solo nella sua accezione estetica, ma anche in quella sociale ed educativa per le comunità”.

Per saperne di più

In apertura: la copertina della nuova Guida e uno scorcio di Egna

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...