PROMOZIONE | La Romania in vetrina alla Bit 2017 con la contea di Bihor e Oradea, degustazioni e tanto da scoprire

images/stories/varie_2016/RomaniaStand02.JPG

Nel 2017 la Romania ospita due eventi di rilevanza europea ed internazionale. Il Festival Untold di Cluj-Napoca (3-6 agosto) e il Festival Internazionale “George Enescu”, uno dei principali di questo genere in Europa, che dal 2 al 24 settembre 2017 trasformerà la capitale Bucarest in un grande palco artistico e creativo. Intanto c’è la vetrina della Bit a Milano…

 

(TurismoItaliaNews) La Romania è presente anche all’edizione 2017 della Bit a fieramilanocity dal 2 al aprile con uno stand che accoglie ben diciotto partner, tra cui alcuni tour operator romeni (Acent Travel&Events, Dagecom Travel Services, Exact Tours, Invitation Romania Travel, Karpaten Turism, Romania for All, Romania Tours and Events, Severin Travel, World Travel Group), la compagnia aerea romena Blue Air, il vettore di trasporto Saiz Tour Romania, alcune strutture ricettive (catena alberghiera Karpaten Hotels, Palas International Resort e Pura Vida Hostels), gli uffici di promozione turistica e enti ed associazioni di promozione (Associazione di promozione turistica della contea di Bihor, Centro di Promozione Turistica della contea di Cluj, Visit Cluj-Napoca, Visit Oradea).

Ioana Ciutre, direttrice dell’Ente del Turismo della Romania in Italia

La manifestazione è l’occasione per presentare una serie di eventi organizzati dall’Ente del Turismo della Romania in Italia in collaborazione con la regione/contea di Bihor e il suo capoluogo Oradea, partner della Romania per la Bit 2017. Lo stand della destinazione è completamente sostenuto dai fondi del Ministero del Turismo della Romania e organizzato e curato dall’Ente Nazionale per il Turismo della Romania in Italia. I riflettori si accendono sul “Turismo city break e wellness: nuove destinazioni in Romania”, grazie a diverse novità nell’ambito dei collegamenti aerei dal Nord Italia verso la Romania. In questo senso sono previste due presentazioni con lo scopo di far scoprire agli italiani nuove alternative di viaggio, mete europee valide e interessanti adatte a tutte le età e le tasche.

La prima presentazione è prevista domenica 2 aprile alle 14, mentre la seconda lunedì 3 aprile alle 15, entrambe nella sala dell’Adutei Village - Padiglione Mico 0 Ala Sud, stand A03 - B04. La Romania si presenta, inoltre, con la sua ricca offerta turistica con un occhio di riguardo verso il turismo culturale, i city breaks, il turismo religioso e verde, i principali prodotti turistici richiesti per la destinazione in Italia. Come regioni storiche non mancheranno la famosa Transilvania con la sua allure misteriosa, le sue città medievali e le chiese fortificate Patrimonio dell’Unesco, la Bucovina con i suoi capolavori dipinti sulle mura esterne, che le rendono uniche al mondo, il tradizionale Maramureş, con la sua natura e l’arte del legno, ed il Delta del Danubio con i suoi canali d’acqua e la fauna variegata, nonché tutta l’area naturalistica dei Carpazi e le alternative per il turismo balneare.

Quest’anno, per la prima volta, si porta all’attenzione la storica regione Crişana, con la sua città capoluogo Oradea, gioiello nazionale dell'architettura Art Nouveau che regala ai turisti la sensazione di camminare in un gran museo dell'architettura all'aperto. Con poche altre città europee, Oradea fa parte della Rete Europea delle città Art Nouveau ed è caratterizzata da un mix esotico di culture dell'est e dell'ovest. Inoltre, la sua immediata vicinanza alle terme Băile Felix fanno di Oradea una meta perfetta per un soggiorno abbinato al relax. Secondo i dati relativi al 2016, la Romania si riconferma una destinazione di grande interesse per il viaggiatore italiano. Lo scorso anno la destinazione ha registrato oltre 425.000 arrivi di turisti italiani, con una crescita del 35% rispetto al 2015. Il 2017 sta già registrando i primi numeri positivi: il mese di gennaio ha visto un incremento di oltre il 45% rispetto allo stesso mese del 2016. Le principali attrazioni si confermano la Transilvania, con il cosiddetto Castello di Dracula (a Bran) e le città principali come Braşov e Sibiu, la regione della Bucovina con i monasteri dipinti e la capitale Bucarest, con l’attiva vita culturale e il grande centro termale, ma anche per le varie possibilità di divertimento. Bucarest è sempre più gettonata come destinazione per i city breaks ma anche come ottima base per i circuiti culturali in più zone della Romania.

L'Arco di Trionfo a Bucarest, uno dei simboli della capitale

La capitale Bucarest, in questo inizio 2017, si posiziona proprio come una destinazione di tendenza, soprattutto per la fascia giovani. Allo stand della Romania saranno disponibili anche degustazioni di prodotti tipici, in particolare provenienti dalla Regione/Contea di Bihor. Domenica 2 aprile alle ore 16. lo chef Marco Di Lorenzi – vicepresidente dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani e esperto assaggiatore Onaf – realizzerà la “plăcintă”, una ricetta romena tipica della regione Bihor.

 

Nelle stanze del Re e della Regina: ecco il Palazzo Cotroceni di Bucarest come non lo avete mai visto

 

Therme Bucuresti, terme da guinness con il palmeto più grande d'Europa e relax totale

 

A Bucarest apre al pubblico Palazzo Primăverii, la ex residenza del dittatore Ceauşescu: è un vero gioiello architettonico

 

Un bicchierino di Tzuică e a tavola si aprono le danze: a Sibiel la gastronomia più autentica e la tradizione delle icone dipinte sul vetro

 

Un brivido nella Fortezza di Făgăraș: il possente castello medievale racconta secoli di storie tra le sue solide mura

 

E' l’anno di Constantin Brancusi, l’artista della famosa Porta del Bacio, simbolo dell’amore in Romania

 

Alba Iulia simbolo degli ideali di identità e di unità della Romania, a dirlo sono i suoi monumenti più antichi

 

Festivalul Roman Apulum: ad Alba Iulia rivivono i fasti dell'Impero di Roma con guerrieri, gladiatori, danzatori e artigiani

 

Medieval Hotel, Alba Iulia: arredi eleganti e costumi d’epoca del personale richiamano le grandi corti nobili d’Europa

 

Discover Romania, la Moldavia: dal Museo d'arte neolitica Cucuteni alla Fortezza di Neamt

 

Romania, tra i Carpazi le chiese in legno che stupiscono il mondo

 

Devozione e tradizione nella Pasqua ortodossa in Romania

 

 

Romania, tradizioni e costumi in Bucovina e Maramureş per la Festa di Sant’Andrea

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...