Progetto Green Lido: siglato l’accordo tra il Consorzio Venezia e il suo lido e Confindustria Venezia

images/stories/veneto/VeneziaGreenLido04.jpg

Il Lido di Venezia è ad un passo da essere decretato come meta turistica ecosostenibile. Per questo lembo di Veneto famoso nel mondo arriva un accordo finalizzato a formare gli operatori alle best practices sostenibili. E la vocazione 100% green del Lido si fa sempre più concreta...

 

(TurismoItaliaNews) “È il primo passo per l’attuazione della carta Green Lido, importante certificazione per la sostenibilità turistica che riconoscerà il Lido di Venezia come meta turistica ecofriendly”: È soddisfatta Michela Cafarchia, presidente del Consorzio Venezia e il suo Lido. Soltanto qualche mese fa, era il 26 settembre 2016, si svolgeva il convegno “Green Lido” che gettava le fondamenta del progetto e ora è stato ufficialmente siglato l’atto che di fatto suggella la collaborazione tra il Consorzio e Confindustria Venezia. Si tratta dell’accordo tra il Consorzio Venezia e il suo Lido, Sive Formazione (ente per la promozione della formazione nel turismo di Confindustria Venezia) e Cpa (società di servizi di Confindustria Venezia operativa nell’ambito del settore Ambiente e Sicurezza).

La firma del Protocollo dà il via alla collaborazione e alla promozione per la realizzazione del Progetto Green Lido, a cui parteciperanno le 24 aziende che hanno sposato il progetto. La lettera d’intenti punta a sensibilizzare tutti gli attori economici del territorio, le associazioni, i cittadini che sono coinvolti in differenti ambiti e invitati, con differenti responsabilità, a partecipare a tutte le progettualità e agli eventi che verranno promossi al Lido di Venezia legati al progetto Green Lido. “La lettera d’intenti - sottolinea la presidente Cafarchia - comprende, infatti, una serie di buoni comportamenti che ciascun cittadino può seguire. Il coinvolgimento sia delle aziende, che di ciascun singolo individuo è uno degli elementi cardini della futura carta verde”.

“Il fondamentale appoggio e il sostegno degli enti locali, in primis del Comune di Venezia e della Regione Veneto è il chiaro segnale - spiega Micaela Salmasi, presidente della Proloco Lido e Pellestrina che come imprenditrice aderisce al Consorzio – del forte impegno della pubblica amministrazione, delle istituzioni, degli albergatori e operatori turistici ad introdurre pratiche sostenibili come il risparmio energetico, l’utilizzo di fonti alternative, l’attenzione rivolta ad evitare sprechi in favore del riciclo”. Per il presidente di Confindustria Venezia, Matteo Zoppas “oggi la richiesta di vacanze green è sempre più forte, dettata non da una semplice moda ma da una maggiore consapevolezza e sensibilità dei viaggiatori nei confronti del paesaggio e dell’ambiente. Dobbiamo sviluppare questa vocazione naturale del Lido mettendo a sistema l’ampia offerta ricettiva esistente e migliorandone sempre di più la qualità. Solo in questo modo riusciremo ad attrarre flussi turistici di livello alto creando quel circolo virtuoso in grado di restituire ricchezza all’economia del territorio”.

Confindustria Venezia, attraverso Sive formazione e Cpa, ha coadiuvato e sostenuto fino dall’inizio la nascita del Progetto Green Lido, supportando nelle attività di sviluppo e presentando lo stesso progetto non solo alle amministrazioni locali (Città Metropolitana e Regione Veneto), ma anche al ministero dell’Ambiente, coinvolgendo alcune aziende nell’attività di formazione. Il progetto ha poi ottenuto il patrocinio morale del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, in quanto “promuove la creazione di un sistema a vocazione green per il settore turistico del Lido di Venezia - si legge nel testo del protocollo d’intesa - con l’obiettivo di valorizzare le best practices esistenti ed implementarne di nuove, al fine di intraprendere un importante percorso di eccellenza e sostenibilità ambientale”. Quali sono gli obiettivi futuri?

“Il nostro impegno – continua Michela Cafarchia – è di sensibilizzare gli imprenditori, le associazioni e i residenti per raggiungere e rispettare i target di sostenibilità ambientale indicati per il Lido di Venezia. Puntare all’innovazione finalizzata al risparmio energetico e alla maggiore sostenibilità. Infine, stiamo lavorando anche con la nostra partecipazione a fiere e attraverso l’organizzazione di press tour alla promozione del Lido di Venezia come meta turistica ecofriendly”.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...