Storia, cultura, folklore: torna Rustico Medioevo a Canale di Tenno, Trentino

Giullari, attori, musici, cuochi, artisti della tavola e della bottega. Un tuffo nel passato lungo nove giorni, in uno dei borghi medievali più belli d’Italia. Canale di Tenno, piccolo angolo senza tempo del Garda trentino, ospita dal 3 all’11 agosto la 27a edizione di Rustico Medioevo, tra archi in pietra e pavimentazioni in ciottoli, nei vicoli addobbati a festa con stendardi, gonfaloni e torce. Una manifestazione dall’atmosfera unica, che lo scorso anno ha fatto registrare oltre ottomila presenze.

 

 

(TurismoItaliaNews) Circensi di strada, saltimbanchi, cantastorie, canti gregoriani, poesia, danze medievali e rinascimentali, teatro delle maschere e taranta pugliese si intrecceranno alle ricette della cucina tradizionale, che il tempo ha trasformato da piatti semplici per le classi meno abbienti a delizie per i palati più esigenti. Assieme alla polenta, regina del Rustico Medioevo, sarà quasi d’obbligo gustare, sera dopo sera, il coniglio e la salsiccia alla trentina, il lombo alla rustica, il baccalà, i “fasoi embragai”, la gallina con “impium”.

A Rustico Medioevo c’è però spazio anche per l’artigianato locale e per l’arte, con la mostra “La Carta” che occuperà tutti gli spazi della Casa degli Artisti. La rassegna racconta l’uso della carta dal miniato medioevale alla telefonia, con alcuni pezzi pregiati come “ospiti” d’onore. Un appuntamento consolidato, quello ideato e coordinato da Franco Pivetti, con il pieno supporto del comitato organizzatore presieduto da Erino Marocchi, che permette di staccarsi dalla routine quotidiana, per entrare in un luogo in cui sapori e colori molto particolari sanno affascinare i visitatori con un’atmosfera d’altri tempi.



Giullari, saltimbanchi e circensi: spettacoli sul palco e per le strade
Le acrobazie dei giullari del castello e dei circensi di Kiev, le storie sui trampoli dei clerici vagantes, lo spettacolo dei burattini. E poi le bandiere, i gonfaloni, le torce e gli attori locali a colorare vicoli, archi in pietra, ciottoli, androni e cortili di Tenno di Trento. Spettacoli senza confini, nelle nove giornate di Rustico Medioevo. A inaugurare il cartellone degli eventi ludico - acrobatici, sabato 3 agosto (ore 21.30), saranno “I giullari del castello”, due saltimbanchi che coinvolgeranno il pubblico in atmosfere divertenti, fra giocoleria, equilibrismo, acrobazie e attrezzi infuocati. Risate e fiato sospeso in uno spettacolo firmato dalla Compagnia dei Giullari di Forlì.

Due giorni dopo, alla stessa ora, toccherà a “Clerici Vagantes”, i chierici vaganti: uno spettacolo di strada con due artisti che usano trampoli per animare pupazzi, fra giochi circensi e storie in rima. Protagonista è la Compagnia Tuttotondo di Ferrara. Arrivano dall’Ucraina, invece, saltatori, giocolieri, fantasisti e acrobati del “Russia Circus”, protagonisti nella piazzetta del borgo dello spettacolo “I circensi di Kiev” sabato 10 agosto alle 21.30. Ogni sera, inoltre, le bandiere, i gonfaloni e le torce adoperate con sapienza e talento dagli attori dell’associazione “L’Arca di Noè” costituiranno un vero e proprio spettacolo itinerante che accompagnerà i visitatori verso il palco e l’ostaria. Da non perdere neppure lo spettacolo di burattini della compagnia trentina di Luciano Gottardi, domenica 4 agosto (alle 17).


Cori di montagna, taranta e strumenti etnici: musica senza confini
Cosa ci fanno un diavolo e due musici in un borgo antico del Garda Trentino? Semplice: trasportano il pubblico de “L’arcangelo Gabriello et la sua penna” indietro nei secoli, con musiche e recitazione di storie di diavoli, eremiti e frati ciarlatani. Quello di domenica 4 agosto, griffato dal Gruppo Lilium Aeris di Milano, è il primo spettacolo musicale di Rustico Medioevo 2013, in un cartellone che non conosce confini, né di tempo, né di spazio. Giovedì 8 agosto, alle 21.30, a raccontare il Trentino e le sue montagne saranno il Coro del Lago di Tenno. La “Serata in coro” sarà completata dal Coro Le Voci dell’Aril di Cassone, con un repertorio a 360 gradi dal popolare al classico. Storie di casa nostra fuse con i suoni degli strumenti di tutto il mondo, dal flauto cinese al didgeridoo degli aborigeni australiani, dalle conchiglie del Pacifico alle trombe tibetane fino al dan-moi vietnamita: sono gli ingredienti di “Con la musica e la parola”, in calendario venerdì 9 alle 21.30. Le musiche sono del Didjeriduo Benini-Bellini di Verona, la voce recitante è di Ornella Marcon, artista di Riva del Garda. Arrivano invece dalla Puglia i dieci artisti della compagnia “I Gargarensi”, fra i più noti gruppi italiani di taranta: uno spettacolo unico che l’11 agosto farà tappa per la prima volta a Canale di Tenno, nella serata conclusiva di Rustico Medioevo.

 

Polenta, carni, baccalà e torte: la cucina diventa show
Feste del borgo a base di cucina tipica, con la polenta regina indiscussa della tavola. Ma non solo. A Rustico Medioevo la cucina diventa anche evento: dal teatro all’arte culinaria. Martedì 6 agosto la Compagnia dei Serenissimi Giullari di Padova presenta “I frati di Santa Polenta”: due pellegrini in Terra Santa, missionari, padri spirituali e cuochi infallibili che, esibendo reliquie e inventando miracoli, tenteranno di convertire il pubblico alla Santa Polenta. I dolci saranno protagonisti mercoledì 7 agosto di “Torte e balconi”, appuntamento riservato alle migliori torte preparate con antiche ricette e ai balconi infiorati. La serata, che prevede le premiazioni dei migliori lavori culinari e design floreale, avrà inizio alle 19.30. Ogni sera, però, Rustico Medioevo propone un piatto tipico differente, proposto dai cuochi del Comitato Ville del Monte. Le specialità sono polenta e goulasch, coniglio alla trentina, salciccia alla trentina con “fasoi embragai”, lombo alla rustica, polenta e baccalà, gallina con “impium”. Il loro profumo invaderà pacificamente le vie del borgo tutti i giorni a partire dalle 19. Sarà difficile resistere.

 

Carta, legno e ceramica: arte e artigianato
Accanto a giocolieri, musicisti e cuochi del territorio, Rustico Medioevo sarà anche vetrina d’arte e artigianato. Il mercato medievale darà il benvenuto agli ospiti di Canale di Tenno alle ore 18 di sabato 3 agosto. Lunedì 5 inizieranno invece i laboratori: fino a giovedì 8 agosto, tutti i giorni alle 15.30, lo scultore Martino Paluselli terrà un minicorso di intaglio del legno. Le due giornate successive saranno dedicate a "Le mani in pasta", minicorso di ceramica per bambini. La mostra dal titolo “La Carta”, ospite della Casa degli Artisti, racconta l’uso cartaceo dal miniato medioevale alla carta telefonica. In esposizione ci saranno pagine bibliche, messali, manoscritti, manifesti, cartoline, santini, francobolli, figurine, libri animati, lettere autografate e altro ancora. Pezzi pregiati della collezione: due lettere originali di Segantini, la famosa Marilyn di Warhol, opere di Goya, Dürer e Piranesi.

 

 

Per saperne di più
www.rusticomedioevo.com
www.gardatrentino.com

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...