Quando il formaggio mette di buon umore: la Fonduta evoca la Svizzera, dove c’è anche il goloso Percorso della Fondue

images/stories/svizzera/Fonduta02_PhEngadin_StMoritz_ChristofSonderegger.jpg

Eugenio Serlupini, Berna / Svizzera

Cioccolato e montagne, ma sicuramente anche formaggio. Tutto questo è evocativo della Svizzera nell’immaginario collettivo, con il gusto decisamente in primo piano insieme ai paesaggi alpini. E di certo la Fonduta qui è una tipicità dal forte valore aggiunto. A dimostrarlo ci sono persino i due francobolli che la Posta elvetica manda in pista dal 15 novembre.

 

(TurismoItaliaNews) “Montagne, cioccolato e banche sono le prime cose che vengono in mente a uno straniero pensando alla Svizzera. Ma subito dopo viene il formaggio. E chi ha assaggiato la fonduta in una baita di montagna non può non associarla automaticamente anche al buon umore”: ad assicurarlo è la Posta elvetica nel presentare la gustosa emissione di due francobolli incentrati proprio sulla Fonduta.

“Le origini del piatto nazionale svizzero sono incerte – spiegano ancora dalla Svizzera - ciò che si sa con sicurezza, invece, è che la fonduta proviene dalle Alpi occidentali. Anche gli abitanti della Savoia, come i piemontesi (che naturalmente ci aggiungono i tartufi) ne reclamano la paternità. Lodandone la bontà, Jean-Jacques Rousseau fa riferimento alla fondue associandola alla regione di Ginevra. La ricetta svizzera più antica in lingua tedesca risale al 1699. Ma solo negli anni ’50, quando entra a far parte del ricettario dell’esercito, la fonduta diventa il simbolo della nostra nazione”.

I due nuovi francobolli svizzeri sono stampati anche in foglietto, con i motivi “Caquelon” e “Formaggio” e la lista degli ingredienti chiamati a rendere omaggio a questa particolarità del Paese oltralpe. L’ambiente ricorda la terrazza di una baita alpina: un tavolo di legno, le montagne sullo sfondo, le stoviglie, gli ingredienti, il tutto in una cornice rustica dalle calde tonalità. “Guardando il francobollo ci si sente immediatamente proiettati in quella piacevole atmosfera e sembra già di sentire un profumo familiare” sottolinea Jürg Freudiger.

E se vi è venuto l’appetito, allora potete fare un pensierino su un’escursione nel Paese della fonduta, Gstaad, nel Saanenland, regione dell'Oberland bernese: grazie alla placida topografia e alle numerose specialità di formaggio, qui la scenografia è perfetta per gustare una fonduta in mezzo alla natura. Dove si può percorrere il Percorso della Fondue, ecco in che come modo: si acquista una miscela per fondue, si mette in spalla lo zaino con tutti gli altri ingredienti, cioè caquelon, bruciatore e pane, e si parte per questa deliziosa scoperta gastronomica. Il Percorso della Fondue offre agli escursionisti e ai palati raffinati un’esperienza all’aria aperta dedicata alla fonduta, che comprende un’escursione altamente istruttiva. Nel caseificio di Schönried si ritira per prima cosa lo zaino "Fondue" con tutto l’occorrente. Poi si sale al Rellerli, Schlittmoos o Wispilei, e dopo un’escursione panoramica si prepara la fondue all’aperto, immersi nella natura. Lo zaino può essere restituito alla stazione di valle o all’hotel (la latteria provvederà al lavaggio del materiale).

Due capanni (ognuno in grado di accogliere fino a otto persone), attrezzati con due enormi caquelon, formano lo sfondo ideale per il piacere conviviale con un’incomparabile vista panoramica. A rendere possibile tutto ciò è lo zaino per fonduta dal look nostalgico, che contiene tutti gli ingredienti per un’irresistibile esperienza all’aperto: a scelta, fonduta classica o aromatizzata al tartufo, croccante pane per fonduta, spezie, caquelon, fornello con pasta combustibile, piatti e forchette. È possibile ordinare lo zaino presso le latterie di Schönried, Saanen, Gstaad e Zweisimmen.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...