MOLDOVA | Chisinau capitale mondiale del turismo del vino: a settembre la terza Wine Tourism Global Conference Unwto

images/stories/moldova/Bulbuaca_CastelMimiCantina04.jpg

L’Organizzazione Mondiale del Turismo ha scelto la Moldova come sede della terza Wine Tourism Global Conference Unwto. Il Paese è tra i 20 maggiori produttori mondiali di vino e destinazione turistica emergente. L'appuntamento nella capitale Chisinau è dal 5 al 7 settembre 2018.

 

(TurismoItaliaNews) Si svolgerà nella capitale Chisinau e in alcune delle cantine più spettacolari del Paese, la terza edizione della Wine Tourism Global Conference patrocinata dall'Organizzazione Mondiale del Turismo sotto l’egida delle Nazioni Unite (Unwto) e organizzata in collaborazione con il governo della Repubblica moldova. La scelta non è casuale, se considera che la Moldova, nonostante abbia una superficie di soli 33.843 kmq, è tra i 20 maggiori produttori mondiali di vino con 1,8 milioni di ettolitri prodotti nel 2017 e che nei primi nove mesi del 2017 le esportazioni, che rappresentano oltre l’80% della produzione totale, hanno registrato un fatturato di quasi 128 milioni di dollari (+16% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). La Moldova vanta la più alta densità di terreno vitato al mondo rapportato al terreno agricolo, con circa 100 mila ettari coltivati a vite.

La Moldova è inoltre una destinazione turistica emergente, che sta puntando molto sull’enoturismo e sul turismo sostenibile per incrementare gli arrivi internazionali. Infatti, le cantine moldave non solo producono vini pregiati, premiati in numerose esposizioni e concorsi internazionali, ma sono anche dei poli di attrazione turistica. A partire dalle cantine sotterranee, uniche al mondo, di Cricova e Milestii Mici, vere e proprie cittadelle del vino che si sviluppano in lunghe gallerie situate tra i 40 e gli 80 metri sotto il suolo. Milestii Mici è inoltre nel Guinness dei Primati per avere la più grande collezione di vino del mondo: 2 milioni di bottiglie conservate in oltre 200 chilometri di cunicoli sotterranei. Purcari e Castel Mimi sono invece due chateau di fine Ottocento che affascinano i turisti con il loro prestigioso passato, quando rifornivano le case reali europee, dallo zar di Russia alla regina d’Inghilterra.

Oggi queste storiche dimore sono diventate mete di turismo enogastronomico e turismo congressuale, tanto che Castel Mimì ospiterà i lavori della terza Conferenza Mondiale del Turismo del Vino il 6-7 settembre. Non mancano cantine più recenti e moderne, come Et Cetera, boutique winery che include una pista per aeromobili da turismo, Chateau Vartely e Asconi. Tutte offrono ai turisti degustazioni, visite guidate, attività quali vendemmia e masterclass di cucina, ristorazione e strutture ricettive di qualità tra i vigneti.

Al vino è dedicata una giornata nazionale in Moldova, il National Wine Day che si svolge ogni anno il primo sabato di ottobre - il prossimo sarà il 6-7 ottobre 2018 - con un programma di eventi, sfilate e balli in costumi tradizionali lungo le vie della capitale Chisinau e nelle cantine aperte in tutto il Paese. Il riconoscimento a livello mondiale della Moldova come destinazione enoturistica arriva ora anche Dall'unwto che ha deciso di organizzare a Chisinau la terza edizione della Wine Tourism Global Conference. La conferenza vedrà la partecipazione del Primo ministro della Moldova Pavel Filip, del ministro dell’Economia e delle infrastrutture Chiril Gaburici e del segretario generale Unwto Zurab Pololikashvili e riunirà enti pubblici internazionali, organizzazioni di gestione delle destinazioni (Dmo), organizzazioni internazionali e intergovernative e gli stakeholder del settore privato per discutere il ruolo cruciale che il turismo del vino può svolgere nel favorire lo sviluppo locale. Tra i relatori internazionali che interverranno c'è anche il prof.essor Alessio Cavicchi dell'Università di Macerata.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del programma di promozione turistica che il Paese ha intrapreso a partire dal 2017, ottenendo risultati importanti tra gli operatori turistici e la stampa in Italia e in altri mercati europei, come la Germania, la Polonia e la Romania. Maggiori informazioni sulla Moldova sono disponibili sul sito ufficiale del turismo moldavo moldova.travel sul quale è possibile fare un tour virtuale a 360° della destinazione e delle cantine più spettacolari. Il programma della terza Conferenza mondiale del Turismo del Vino è disponibile sul sito dell’Unwto dove è possibile iscriversi.

Moldova, viaggio nella pancia della Terra: nel dedalo di gallerie di tufo bianco le cantine più esclusive del mondo, Cricova

Cattedrali di città o chiesine dei villaggi, in Moldova la storia, l’arte e le tradizioni si incrociano nei luoghi di fede

Moldova, a Castel Mimi vini di alta qualità con una lunga storia: la nuova frontiera è la wine-spa

Moldova: Castel Mimi, il designer italiano Arnaldo Tranti svela il concept di un luogo votato al gusto e al benessere

Turismo, Moldova dolce scoperta: il Paese della tradizione continua a crescere tra le destinazioni più amate

La tradizione è di casa a Meșter Faur: benvenuti da Pavel e Nelea Taranu, la guest house di Cioburciu, Moldova

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...