La tradizione a tavola delle Asturie: tra Dop e Igp il meglio della produzione del Principato, dai formaggi al sidro

images/stories/spagna/Queso_de_Cabrales_Asturie.jpg

Eugenio Serlupini

Ma che bontà i formaggi Dop e il Sidro delle Asturie! Nel Principato collocato nel nord-ovest della Spagna - dove si trovano i rilievi più alti della Cordigliera Cantabrica e le sue coste sono bagnate dal mar Cantabrico - la produzione casearia è un fiore all’occhiello, tanto che rappresenta nel contesto della gastronomia un connubio perfetto con cultura e natura. Un marchio, quello della Denominazione di Origine Protetta, che mira a preservare il nome e la qualità, nonché la produzione in modo artigianale. Così come del resto l'Igp. E un assist a tanta bontà delle Asturie arriva anche dalla filatelia: le Poste di Madrid hanno realizzato due francobolli dedicati proprio ai prodotti Dop e Igp del Principato.

 

(TurismoItalianews) I formaggi sono i protagonisti della gastronoma asturiana e quattro hanno la Denominazione di Origine Protetta. Il formaggio Cabrales, prodotto con tre tipi di latte e stagionato in grotte naturali nei Picos de Europa, ha un sapore deciso che lo rende unico; oppure il Gamonéu, affumicato naturalmente, è un formaggio erborinato tipico dell'omonimo villaggio; il Casín, dall’elaborazione complessa e prolungata, è anche prodotto a mano nel concejo de Caso; infine il formaggio Afuega´l Pitu, prodotto con latte di vacca in case coloniche sui pendii montani tra i fiumi Narcea e Sella.

La Faba asturiana

C’è poi il Sidro asturiano, composto da una grande varietà di mele, uno dei simboli più rappresentativi delle Asturie. La coltivazione di diverse varietà di mele, la sua produzione e il modo di servirlo, versato, lo rendono una tradizione autentica. Da non dimenticare la Faba asturiana Igp, un fagiolo secco che secondo il disciplinare deve avere una lunghezza minima di 18 millimetri. Protagonista di innumerevoli ricette, le sue versioni in cui è accompagnata da carne o vongole sono tra le più conosciute ed apprezzate a tavola.

Sono questi ultimi due prodotti i protagonisti dei francobolli spagnoli stampati in versione foglietto: uno dei francobolli propone l'immagine di un cucchiaio di fabada sollevato da un piatto; nell'altro c’è un bicchiere di sidro, con la particolarità (come già accaduto con altre emissioni) di emanare un leggero sapore di sidro.

I francobolli dedicati ai prodotti Dop e Igp delle Asturie  (emissione 2020)

La tradizione a tavola delle Asturie: tra Dop e Igp il meglio della produzione del Principato, dai formaggi al sidro

Un viaggio nel Principato delle Asturie può dunque riservare molte piacevoli scoperte e non solo dal punto di vista gastronomico. La prima cosa che colpisce di questa regione della Spagna Verde sono i paesaggi, alcuni veramente spettacolari, come il Parco Nazionale dei Picos de Europa e uno dei luoghi più mitici: i laghi di Covadonga. Oltre alla montagna, ci sono anche le meravigliose spiagge di località turistiche come Llanes, Ribadesella, Gijón o Cudillero. Luoghi ideali per affacciarsi ai tanti belvedere o praticare sport come il surf. Dal punto di vista culturale, da non perdere i monumenti della città di Oviedo e del territorio, dichiarati Parimonio dell’Umanità dall’Unesco, come ad esempio, la chiesa di Santa María del Naranco, quella di San Miguel de Lillo o la chiesa di San Julián de los Padros, o i giacimenti, le grotte e i musei di arte rupestre della zona, con dipinti e incisioni spettacolari, alcuni dei quali realizzati addirittura nel 25.000 a.C.

Per saperne di più
www.spain.info/it
www.turismoasturias.es/en

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...