Visite, degustazioni e un territorio da scoprire: con Acetaie Aperte è protagonista il Balsamico di Modena Igp

images/stories/enogastronomia/AcetoBalsamicoTradizionaleModena4.jpg

Una formula tradizionale e supercollaudata per Acetaie Aperte, in calendario domenica 30 settembre in oltre trenta acetaie della provincia di Modena. Programmi e orari di apertura personalizzati in un contesto comunque unito da un comune denominatore: quello di proporsi con visite guidate alle acetaie e delle degustazioni del prezioso condimento, offerto in abbinamento ad altri prodotti tipici del territorio. E' l'evento di riferimento per la valorizzazione dell'Aceto Balsamico di Modena Igp.

 

(TurismoItaliaNews) Acetaie Aperte, che ogni anno vede crescere il numero dei visitatori, si conferma come uno dei principali appuntamenti di divulgazione rivolti al grande pubblico, che visitando direttamente le imprese potrà vedere con i propri occhi come nasce un così prezioso alimento, il più esportato di tutto il Made in Italy agroalimentare con il 92% della produzione che varca i confini nazionali.

I singoli programmi proposti dalle acetaie aderenti all'iniziativa sono consultabili sul sito www.acetaieaperte.com, tuttavia tra gli eventi di spicco merita segnalare gli aperitivi e le merende "balsamiche", i percorsi espositivi con antichi strumenti di laboratorio e attrezzature per la lavorazione dell'aceto, escursioni nei dintorni delle strutture situate in luoghi di particolare interesse e addirittura la festa di riapertura di chi ha scelto di darsi una nuova opportunità ricostruendo la propria attività dopo il terremoto del 2012.

Cresce esponenzialmente il turismo esperienziale enogastronomico in Italia, tanto tra gli italiani quanto tra gli arrivi internazionali. Una forma di turismo, quella improntata a conoscere da vicino i luoghi di origine delle principali Dop e Igp italiane che mira a creare ricchezza per il settore non solo nell'immediato ma nel lungo periodo, perché molti di loro acquistano nei luoghi visitati e reiterano l'acquisto una volta tornati a casa. La partita si gioca quindi sull'effetto di ritorno che questa formula di turismo è in grado di creare: maggiore è l'esposizione e la conoscenza dei prodotti enogastronomici italiani nei luoghi di provenienza, maggiore è il desiderio di conoscere più da vicino e direttamente il processo produttivo nei territori di origine.

Lo sa bene il Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico di Modena Igp che ha intercettato questo trend anche grazie alle molteplici partecipazioni a manifestazioni di settore e alle missioni all'estero da esso compiute, dove ha trovato una accoglienza più che generosa da parte dei consumatori dei vari Paesi. "Questo – ha commentato il presidente del Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico di Modena Igp Mariangela Grosoli - ci conferma la bontà di continuare a proporsi anche con la formula, ormai adottata da molti anni, delle Acetaie Aperte, al fine di permettere a coloro che sono interessati a visitare il territorio e la filiera di produzione dell'Aceto Balsamico di Modena di poterlo fare, trovando piena collaborazione negli operatori che si mettono a disposizione per visite guidate alle acetaie, degustazioni, o più semplicemente per raccontarsi".

"Quello di Acetaie Aperte – ha ribadito anche il presidente del Consorzio di Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop Enrico Corsini - è un driver turistico importante per il nostro territorio perché richiama ogni anno migliaia di turisti che si muovono appositamente per partecipare a questa iniziativa".

La produzione totale di Aceto Balsamico di Modena Igp nel 2017 è stata di 97,5 milioni di litri, +3% rispetto all'anno precedente e del 5% rispetto a due anni fa. Nel 2016 ha rappresentato circa il 99% dei volumi certificati in termini di valore alla produzione – con 385 milioni di euro incidenti per il 5,8% sul totale del comparto Food certificato Dop e Igp – e il 26% del totale esportazioni del comparto Food a Indicazione Geografica con 882 milioni di euro. Il valore al consumo è stato di circa un miliardo di euro.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...