Volterra 2021, per la candidatura 21 designer per 21 artigiani dell’alabastro

images/stories/varie_2020/Volterra_Alabastro04.jpg

Volterra come Capitale Italiana della Cultura, che passa (anche) dall’incontro tra antico e moderno. E’ la candidatura della città toscana, “la città di pietra”, dove il prossimo anno nascerà una collaborazione con l’Istituto Europeo di Design e un’originale iniziativa: 21 designer per 21 artigiani dell’alabastro.

 

(TurismoItaliaNews) Volterra è spesso detta “la città di pietra”: di pietra sono le strade, di pietra sono le sue torri e i suoi palazzi e di pietra sono le sue mura austere. E di pietra, l’alabastro, è anche l’artigianato della città. Sono trascorsi più di due millenni da quando gli Etruschi ne iniziarono la lavorazione, ma l'alabastro è ancora l'elemento caratterizzante della sua cultura e della sua stessa storia. Oggi poche sono le botteghe artigiane rimaste nel centro storico, ma ad esse e a quei pochi veri artigiani è affidata la conservazione della tradizione e il compito di indirizzare la produzione verso la sua rinascita.

Volterra 2021, per la candidatura 21 designer per 21 artigiani dell’alabastro

Volterra 2021, per la candidatura 21 designer per 21 artigiani dell’alabastro

Proprio a partire da questo prezioso materiale e dalla tradizione che lega la sua lavorazione a Volterra, e in occasione della candidatura di Volterra Capitale Italiana della Cultura 2021, sarà avviata una collaborazione con l’Istituto Europeo di Design. È previsto infatti per il prossimo anno l’avvio di 21 residenze artistiche di altrettanti grandi designer internazionali che lavoreranno insieme agli artigiani locali, realizzando prodotti ad hoc raffinati e moderni, mettendo in dialogo la tradizione e l’estetica contemporanea. Il dossier di candidatura è pronto per la consegna al Mibact. Il lavoro svolto dagli alabastrieri e i designer sfocerà in una grande mostra che servirà ad inaugurare il nuovo allestimento del rinnovato Museo dell’Alabastro. Il progetto verrà realizzato con il coordinamento artistica di Luisa Bocchietto dell’Istituto Europeo di Design di Firenze, già presidente dell’organizzazione mondiale del design.

L’alabastro di Volterra è considerato il più pregiato d’Europa; si tratta di una pietra gessosa formatasi 6-7 milioni di anni fa che cambia aspetto, colorazione e consistenza al variare della composizione chimica del terreno; la presenza del ferro per esempio donerà sfumature rosse mentre quella dello zolfo virerà la pietra verso il giallo. Il percorso di candidatura di Volterra Capitale Italiana della Cultura 2021 è partito ufficialmente lo scorso 21 gennaio, con la presentazione pubblica alla città come prima tappa. Poi è arrivata la call per selezionare 21 giovani provenienti da tutta Italia, che sono stati coinvolti in un living lab di quattro giorni per dare vita al concept del dossier di candidatura.

Volterra 2021, per la candidatura 21 designer per 21 artigiani dell’alabastro

Volterra 2021, per la candidatura 21 designer per 21 artigiani dell’alabastroVolterra 2021, per la candidatura 21 designer per 21 artigiani dell’alabastro

Per saperne di più
www.volterra2021.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
#Volterra2021

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...