Leitisvatn - Sørvágsvatn, il lago con due nomi delle Faroe racconta (in un paesaggio meraviglioso) storie di troll e spiriti d’acqua

images/stories/faeroer/Faroe04_PhVisitFaroeIslands_PhilippFrerich.jpg

Eugenio Serlupini, Roma

E’ lo stesso lago, ma i nomi sono due perché la gente del posto – a seconda di dove abita – gli ha affibbiato denominazioni diverse: da una parte Leitisvatn e dall’altra Sørvágsvatn. Siamo alle Fær Øer, lo splendido arcipelago di competenza danese in mezzo all’Atlantico. Un paesaggio a dir poco meraviglioso fa da cornice a questo specchio d’acqua, intorno al quale aleggiano storie di esseri misteriosi e c’è persino una curiosa illusione ottica…

 

(TurismoItaliaNews) Inutile dire che un Paese dove piove tanto e spesso come avviene alle Fær Øer, deve possedere un buon numero di laghi d’acqua dolce. Per effetto della configurazione geologica delle isole e delle sue ripide colline e montagne, la maggior parte dell’acqua piovana si fa strada per lo più direttamente nell’oceano Atlantico. Ma non solo: l’acqua si raccoglie anche nelle cavità naturali, specialmente nelle isole più grandi, formando laghi e stagni, leggermente al di sopra del livello del mare nelle pianure, così come nelle valli montane più alte e sugli altopiani.

Leitisvatn - Sørvágsvatn, il lago con due nomi delle Faroe racconta (in un paesaggio meraviglioso) storie di troll e spiriti d’acqua (foto Visit Faroe Islands - Bardur Mikladal)

Leitisvatn - Sørvágsvatn, il lago con due nomi: i francobolli che le Isole Faroe hanno emesso nel 2017

Il lago più grande delle Isole Faroe ha due nomi locali: si trova sull’isola di Vágar, vicino all’omonimo aeroporto, e nelle cittadine del sud-est prende il nome di Leitisvatn mentre gli abitanti di Sørvágur, a nord-ovest, lo chiamano Sørvágsvatn. Collocato ad appena 32 metri di altitudine, in un’ampia valle tra le montagne nel sud dell’isola, lo specchio d’acqua si estende su una superficie di 3,56 kmq, è lungo circa 6 km, una larghezza massima di circa 800 metri e una profondità media di 27,5 metri (il suo punto più profondo è di 59 metri). A sud il lago sfocia nel breve fiume Bøsdal, che termina bruscamente nella ripida cascata Bøsdalafossur, direttamente sulla scogliera. Il lato meridionale di Vágar è fortemente eroso, caratteristico per le sue ripide pareti rocciose, tra cui il promontorio di Trælanípan, a sud di Bøsdalafossur. Se l'area si erode di più e la stretta striscia di terra che forma l'estremità meridionale di Leitisvatn si tuffa nell'oceano, gran parte di Leitisvatn verrà drenata dall'acqua. Il lungolago è composto principalmente da rocce e ciottoli sciolti, ma all’estremità settentrionale di Leitisvatn c'è una spiaggia sabbiosa. Lì si trova anche Vatnsoyrar, l’unico insediamento interno delle Isole Fær Øer.

Leitisvatn e i suoi dintorni formano un'area di grande bellezza naturale, che attira molti turisti. Un'illusione ottica sul lago, quando viene vista o fotografata ad un certo angolo da sud, ha attirato l'attenzione di tutto il mondo: anche se si trova solo ad un'altitudine di soli 32 metri, la costa meridionale scoscesa che digrada verso il lago crea l'illusione che questo si trovi diverse centinaia di metri più in alto di quanto non sia in realtà.

Leitisvatn - Sørvágsvatn, il lago con due nomi delle Faroe racconta (in un paesaggio meraviglioso) storie di troll e spiriti d’acqua (foto Visit Faroe Islands - Donna Irene Muccio - @thesunnytraveler Instagram)

Leitisvatn - Sørvágsvatn, il lago con due nomi delle Faroe racconta (in un paesaggio meraviglioso) storie di troll e spiriti d’acqua (foto Visit Faroe Islands -  Daniel Casson @dpc_photography Instagram)

Come accennato in precedenza, l'aeroporto di Vágar si trova a ovest di Leitisvatn. Prima che le forze di occupazione britanniche costruissero questo aeroporto durante la seconda guerra mondiale, Leitisvatn era utilizzata come pista per idrovolanti militari che pattugliavano le acque intorno alle Isole Faroe, trasportando uomini e materiale alla base aerea. Tracce e rovine risalenti alle attività militari britanniche nell'area sono ancora presenti intorno a Leitisvatn.

Come nella maggior parte degli altri grandi laghi delle Fær Øer, Leitisvatn ha, secondo la credenza popolare, i suoi spiriti d'acqua, chiamati necks o nixie. Il nixie era una mitica creatura mutevole che viveva in laghi e fiumi. Secondo la leggenda, il nixie di Leitisvatn appare nella forma di un cavallo o di un giovane uomo bello, con i bambini e le ragazze sono le sue vittime preferite. Secondo il mito, chi tocca il nixie nella sua forma di cavallo, viene atterratto e attirato nel lago per annegare. Ovviamente, la principale funzione sociale del nixie nei tempi antichi era impedire ai bambini di andare al lago senza sorveglianza, oltre a mettere in guardia le ragazze dall'associarsi con giovani sconosciuti.

Leitisvatn - Sørvágsvatn, il lago con due nomi delle Faroe racconta (in un paesaggio meraviglioso) storie di troll e spiriti d’acqua (foto Visit Faroe Islands - Valentin Roman @twintheworld Instagram)

La cartolina maximum realizzata dalle Poste delle Isole Faroe in occasione dell'emissione dei due francobolli dedicati al lago Leitisvatn - Sørvágsvatn

Leitisvatn - Sørvágsvatn, il lago con due nomi: il francobollo da 19 corone che le Isole Faroe hanno emesso nel 2017

Secondo la leggenda, il famoso sacerdote Rasmus Ganting (1578-1642) ha evocato il nixie in una grande roccia, Leiðisteinur, sulle rive del Leitisvatn. La roccia ora è sparita, ma il nome del luogo è sopravvissuto. Si dice anche che lo stesso Ganting sia rimasto per una notte con i troll sulla collina Biskupsheygur vicino al lago, dopodiché ha predicato e sermonato sulla roccia in modo che si chiudesse per sempre. Tuttavia, nonostante tutti i troll e gli spiriti, vale la pena visitare Leitisvatn. Come ben evidenziato dai due francobolli dedicati a Leitisvatn e Sørvágsvatn, in circolazione dal 27 febbraio 2017, si tratta di una bellissima area naturale, ricca di testimonianze culturali e attività tramandate da generazioni. I due dentelli hanno il valore rispettivamente di 17 e 19 corone danesi.

Per saperne di più

In apertura: foto Visit Faroe Islands - Philipp Frerich @philippfrerich Instagram

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...