Il Sentiero dei Ducati sbarca su Tourer.it: è il cammino del Cai che dal Reggiano arriva a Sarzana attraversando l’Appennino

images/stories/emiliaromagna/SentieroDeiDucatiCai_Mic_Tourer01.jpg

 

Entra a far parte di Tourer.it, il portale sviluppato dal Segretariato per tutti coloro che amano viaggiare muovendosi in modo lento e sostenibile alla scoperta del patrimonio culturale diffuso dell’Emilia-Romagna. E’ il Sentiero dei Ducati, il cammino del Cai che dal Reggiano arriva a Sarzana attraversando l’Appennino.

 

(TurismoItaliaNews) Grazie ad un accordo tra il Gruppo Regionale del Club Alpino Italiano ed il Segretariato regionale del ministero della Cultura, rivolto in particolare al censimento ed alla catalogazione dei beni culturali dell’Appennino Tosco-Emiliano, il Sentiero dei Ducati Cai a partire da oggi entra a far parte di Tourer.it, il portale sviluppato dal Segretariato per tutti coloro che amano viaggiare muovendosi in modo lento e sostenibile alla scoperta del patrimonio culturale diffuso dell’Emilia-Romagna. Il Sentiero dei Ducati è un cammino che si snoda da Quattro Castella (Re) a Sarzana (Sp) seguendo quelli che un tempo erano gli antichi confini ducali tra Parma, Modena ed i territori Toscani.

Il Sentiero dei Ducati sbarca su Tourer.it: è il cammino del Cai che dal Reggiano arriva a Sarzana attraversando l’Appennino

Tourer.it è stato sviluppato dal Segretariato Regionale del Mic a partire dal WebGis del patrimonio culturale regionale, una mappa interattiva sviluppata per rispondere all’emergenza del sisma del 2012 e poi esteso a tutta la regione. Divenuto oggi strumento fondamentale per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, il portale è aperto a nuove forme di partecipazione attiva della cittadinanza grazie alla possibilità, da parte di associazioni e singoli cittadini, di segnalare beni non ancora recensiti o presenti sul portale attraverso l’invio di immagini fotografiche.

Il Sentiero dei Ducati Cai è un cammino nato nel 1993 da un progetto ideato da Daniele Canossini e Giuliano Cervi. Per molti anni il tratto emiliano è stato curato dal Cai Reggio Emilia in convenzione con la Provincia di Reggio Emilia e poi con i Comuni interessati. Da tre anni il Sentiero dei Ducati è stato rilanciato e promosso grazie ad un progetto delle Sezioni Cai di Reggio Emilia, Fivizzano e Sarzana. Oltre che di grande interesse paesaggistico e naturalistico, il tracciato tocca dei siti di notevole valore storico, artistico e culturale, lungo quella che è un’antica direttrice viaria che collegava la Pianura Padana alla costa Tirrenica in prossimità dell’antica Luni. Un territorio da sempre abitato dall’uomo, della cui frequentazione rimangono importanti tracce di epoca protostorica, etrusca, romana e medioevale fino ad arrivare ai nostri giorni. Il Sentiero dei Ducati è totalmente compreso nella riserva naturale Mab Unesco.

Per saperne di più
Ufficio Paesaggio e Cartografia
Segretariato regionale del ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia Romagna
www.emiliaromagna.beniculturali.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...