Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

images/stories/cipro/Lefkara_01.jpg

Giovanni Bosi, Lefkara / Cipro

Se il mare che la circonda è meraviglioso, altrettanto si deve dire dell’introterra dell’Isola. Rimasto praticamente intatto dal punto di vista ambientale e tradizionale, la zona montuosa di Cipro con i suoi villaggi e la sua gente dispensa sorprese a non finire quando si decide di esplorarla. Un’esperienza irrinunciabile, da provare con quel ritmo slow che connota questi territori. Lefkara è uno dei villaggi in cui ci si imbatte: per la verità è famoso in tutto il mondo grazie ai tradizionali ricami in pizzo e alla filigrana d'argento. E c’è anche un motivo in più: gustarsi un buon caffè alla carruba in uno dei suoi piccoli bar. Ecco perché abbiamo deciso di andare a vederlo.

 

(TurismoItaliaNews) Arrivarci è semplice e suggestivo, perché il paesaggio è davvero spettacolare. Siamo ad una quarantina di chilometri da Larnaka, ai piedi dei monti Troodos, nella regione sud-orientale di Cipro. A 650 metri di quota si incontra Lefkara, divisa in Pano Lefkara e Kato Lefkara, (ovvero Lefkara superiore e inferiore) e tanto basta per considerarla un villaggio montuoso. E’ proprio qui che nascono creazioni artigianali apprezzate in tutto il mondo grazie alla perizia di mani femminili che tramandano precisione, passione, perizia, pazienza da generazioni: i ricami in pizzo e la filigrana d’argento sono il marchio del paese.

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezzaCipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

In qualche modo è un’attività che ci riguarda da vicino: è sin dai tempi dei Veneziani, cioè almeno dal quattordicesimo secolo, che è nata questa specializzazione, come raccontano il Centro artigianale di Lefkara, il Museo del ricamo tradizionale e dell’argenteria e vari laboratori. Anzi, la leggenda vuole che Leonardo da Vinci abbia visitato il borgo nel 1481 e acquistato una tovaglia d’altare in pizzo da donare al Duomo di Milano. Ecco spiegato perché camminando per le strette e tortuose stradine del borgo, caratterizzato da casette dipinte a colori vivaci con i tetti in terracotta, ci imbattiamo nel caffè “Da Vinci”.

Tra i luoghi interessanti da vedere, ci sono sicuramente sono il Museo del Folklore, la vecchia fontana e il vecchio frantoio, le antiche cappelle tra cui la chiesa di Timios Stavros (Santa Croce) e la cappella di Archangelos Michail a Kato Lefkara, con affreschi che risalgono al dodicesimo e quindicesimo secolo. Ma essendo in collina/montagna anche il vino da queste parti ha un suo spazio, tanto che Lefkara è una delle tappe della settima Strada del Vino dell'isola che comprende l’area montuosa di Larnaka - Lefkosia.

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezzaCipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Di sicuro, però, l’attenzione, è tutta per questa vocazione alla produzione dei ricami e dei merletti: non è insolito, soprattutto nella bella stagione, trovare le donne del villaggio sedute davanti alle loro casette pittoresche e intente a creare i "Lefkaritika", finiti inevitabilmente nella lista del patrimonio mondiale immateriale dell'Unesco. Influenzati dai ricami dei cortigiani veneziani che governarono il Paese a partire dal 1489 e caratterizzati dagli antichi motivi geometrici greci e bizantini, il pizzo di Lefkara è realizzato rigorosamente a mano con disegni che combinano quattro elementi: l'orlo a giorno, il taglio, le imbottiture a punto pieno e il ricamo dei bordi.

“Questa pratica che combina arte e socialità – ci spiegano durante la nostra visita a Lefkara - rappresenta ancora l'occupazione principale delle donne del villaggio, che creano tovaglie, tovaglioli e pezzi da esposizione mentre sono sedute insieme e parlano lungo le stradine o nei cortili coperti. La maestria unica del mestiere viene trasmessa alle ragazze attraverso anni di esposizione informale, il classico ‘rubare con gli occhi’, e poi un insegnamento vero e proprio da parte della madre o della nonna nell'applicazione del filo di cotone al lino”. Così quando ha imparato a fondo la sua arte, la merlettaia usa la sua immaginazione per progettare un lavoro che incarna sia la tradizione che la sua personalità. Insomma un orgoglioso simbolo della loro identità. E allora, come non portarne qualcuno di questi lavori a casa?

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezzaCipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Dopo tante meraviglie, un’altra curiosità: un bel caffè alla carruba. Il carrubo è originario della regione mediterranea e il suo frutto, la carruba, è leggermente dolce e viene utilizzato in polvere o sciroppo come ingrediente di torte e biscotti e al posto del cioccolato; è considerato una fonte naturale di calcio, tre volte più del latte, inoltre è ricco di ferro, fosforo e fibre naturali. Ecco perché a Cipro lo sciroppo di carruba è conosciuto come “l'oro nero” dell’Isola… E un un caffè ci sta proprio bene seduti al baretto in cui tutto parla di questo villaggio…

Per saperne di più
www.visitcyprus.com
larnakaregion.com
www.turismocipro.it

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezzaCipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

Cipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezzaCipro, a Lefkara paese dei pizzi e dei ricami: in un villaggio di montagna un patrimonio Unesco che il mondo intero apprezza

 

A Cipro per i buoni vini della tradizione mediterranea: con la Commandarìa si brinda con la storia

Nella grotta santa di Ayia Napa: a Cipro fra storie di fede e leggende legate ai Veneziani

A casa di Sofia per tradizione e devozione: il food di Cipro fra pane e formaggio Halloumi

Cipro, trekking d'autore tra Larnaka e Lefkosia: dove la posta viaggiava su cavalli, muli e cammelli lungo strade sterrate

Cipro: i profumi e i colori del Mediterraneo nella tradizione del vino. Come la Commandaria, produrla è un'arte

Alla scoperta dei vecchi fontanili di Cipro: nei villaggi dell’entroterra le tradizioni più autentiche dell’Isola di Afrodite

Il primo gatto addomesticato al mondo era di Cipro: a Krotiri c'è addirittura il monastero di Agios Nikolaos ton Gaton a dimostrarlo

La tradizione della Zivania: per il distillato di vinacce legato ai Veneziani del XIV secolo un festival sull’Isola di Cipro

Alasia, a Limassol il boutique hotel che racconta l'accoglienza millenaria dell'Isola di Cipro

Sull’isola del vino anche il gusto parla del dio Bacco: le (salsicce) Loukaniko Pitsilias di Cipro diventano Igp

 

Giovanni Bosi, giornalista, ha effettuato reportages da numerosi Paesi del mondo. Da Libia e Siria, a Cina e India, dai diversi Paesi del Sud America agli Stati Uniti, fino alle diverse nazioni europee e all’Africa nelle sue mille sfaccettature. Ama particolarmente il tema dell’archeologia e dei beni culturali. Dai suoi articoli emerge una lettura appassionata dei luoghi che visita, di cui racconta le esperienze lì vissute. Come testimone che non si limita a guardare e riferire: i moti del cuore sono sempre in prima linea. E’ autore di libri e pubblicazioni.
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – twitter: @giornalista3

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...